L'inizio delle vaccinazioni anti-Covid agli anziani con età pari o maggiore di 80 anni è stato posticipato dal primo febbraio all'8 febbraio 2021. Questo a causa dei ritardi nella fornitura delle dosi Pfizer. Per questi problemi riguardo ai tempi di consegna, la Regione Lazio ieri aveva già annunciato che la somministrazione delle prime dosi era sospesa fino a nuovo ordine e che le dosi rimanenti sarebbero state utilizzate esclusivamente per effettuare i richiami.

Oggi la Regione ha annunciato che a causa del ritardo dell'arrivo delle dosi di vaccino, le prenotazioni online per gli over 80 sul sito Salute Lazio si potranno effettuare soltanto a partire dal primo febbraio, con i primi appuntamenti che saranno disponibili a partire dall'8 febbraio (inizialmente le prenotazioni dovevano cominciare il 25 gennaio e la somministrazione delle dosi dal primo febbraio). La campagna vaccinale per gli over 80 durerà fino al 30 aprile (a meno che non arriveranno molte più dosi di quelle previste fino ad ora). Qualora siano disponibili a brevi altre tipologie di vaccini approvati dall'Ema, Agenzia europea del farmaco, informa la Regione, il termine della campagna potrà essere anticipato (e coloro che si sono prenotatati verranno anticipati e avvisati).

Sospesa la possibilità di prenotazione dai medici di famiglia

Sospesa per ora la possibilità di prenotazione del vaccino dai medici di famiglia (finora sono 700 quelli che hanno aderito alla possibilità di somministrare il vaccino direttamente nel loro studio). Questo perché serve uno stock minimo di almeno 100mila dosi. "Se verrà approvato il vaccino di AstraZeneca, sicuramente esso potrà facilmente essere gestito dai medici di medicina generale", spiega la Regione.

Dal primo febbraio verrà messo a disposizione un numero di supporto telefonico per le istruzioni per la prenotazione online. Sarà possibile scegliere uno degli oltre 60 punti di vaccinazione distribuiti in tutto il territorio regionale (che potranno essere ampliati fino a oltre 100 seguendo la disponibilità delle dosi di vaccino).

La campagna per gli over 80 riguarderà circa 470mila cittadini del Lazio. Tra l'altro si potranno prenotare non solo gli anziani che hanno 80 anni, ma anche quelli che devono compierli entro il corrente anno. Per prenotarsi basta il codice fiscale e quindi l'operazione può essere fatta anche da un parente.