149 CONDIVISIONI

Lavinia investita all’asilo, indagata la donna denunciata per falsa testimonianza

Dopo la denuncia per falsa testimonianza sporta dai genitori di Lavinia, la donna risulta essere ufficialmente iscritta nel registro degli indagati.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Roma Fanpage.it
A cura di Beatrice Tominic
149 CONDIVISIONI
Immagine

"Siamo pronti ad un nuovo processo per falsa testimonianza", avevano dichiarato qualche mese fa i genitori di Lavinia, la bimba investita nell'agosto del 2018 mentre si trovava all'asilo e da allora in stato vegetativo. Nel corso del processo, una delle testimoni avrebbe rilasciato una falsa testimonianza a favore della maestra, che siede al banco degli imputati per abbandono di minore (a giudizio anche la donna che ha investito la bimba per lesioni gravissime).

La donna, presentandosi come testimone, avrebbe fornito una versione contraddittoria e divergente rispetto a quanto dichiarato alla polizia nel periodo immediatamente successivo all'incidente. Oggi risulta ufficialmente iscritta nel registro degli indagati: spetterà alla Procura della Repubblica di Velletri valutare la sua posizione.

La falsa testimonianza

La donna aveva raccontato di essere arrivata nell'asilo, una struttura che nel periodo estivo veniva adibito a centro estivo, proprio mentre la maestra e la donna che ha investito Lavinia la stavano portando in ospedale: "Non hanno aspettato in ambulanza, ma hanno raggiunto il pronto soccorso in automobile: la testimone le avrebbe incrociate in quel momento", ha spiegato il papà di Lavinia, Massimo Montebove.

"Le due le avrebbero chiesto di restare con i bimbi fra cui c'era anche il figlio della stessa testimone. Lei, però, dopo essere entrata nella scuola e aver trovato i bambini da soli, soltanto in compagnia di una bambina più grande, si sarebbe sottratta da quella responsabilità e sarebbe tornata al lavoro".

Il processo

Dopo un inizio lento, nel 2022 il processo è proseguito senza impedimenti, fino ad ora: per legittimo impedimento di una delle due imputate, la mamma che ha investito la bimba, che ha partorito poco dopo l'inizio dell'anno. L'appuntamento con la prossima udienza è già fissato per l'8 maggio prossimo: "Ci auguriamo che il processo possa concludersi presto", hanno sempre detto i genitori della piccola, che non escludono l'apertura di un secondo procedimento, stavolta per falsa testimonianza.

"La persona denunciata, però, potrebbe anche scegliere di ritrattare la sua testimonianza nell'ambito del processo in corso finché non verrà chiusa l'istruttoria, usufruendo della causa di non punibilità prevista dal nostro codice penale – aveva spiegato l'avvocata Spagnolo, che assista la famiglia della piccola – Vogliamo solo la verità e giustizia per Lavinia".

149 CONDIVISIONI
Alessia Fabiani, ex marito assolto dalle accuse di maltrattamenti: lei indagata per falsa testimonianza
Alessia Fabiani, ex marito assolto dalle accuse di maltrattamenti: lei indagata per falsa testimonianza
Terribile incidente ad Acilia, donna investita da un'automobile: è morta
Terribile incidente ad Acilia, donna investita da un'automobile: è morta
Il parcheggio di Cornelia per la metro A riaprirà: quando iniziano i lavori per 250 nuovi posti auto
Il parcheggio di Cornelia per la metro A riaprirà: quando iniziano i lavori per 250 nuovi posti auto
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views