241 CONDIVISIONI
26 Luglio 2021
10:02

Ingoia l’hashish della madre, bimba di un anno ricoverata al Gemelli: la donna rischia una denuncia

La donna si stava girando una sigaretta con dell’hashish quando ha visto la piccola mettersene in bocca in pezzo che le era caduto senza che ne fosse accorta. Subito ha preso la figlia e l’ha portata tempestivamente in ospedale, dicendo subito ai medici quello che era successo. La bimba non è in pericolo di vita.
A cura di Natascia Grbic
241 CONDIVISIONI

Una donna ha portato la figlia di un anno in ospedale perché poco prima aveva ingerito dell'hashish. La piccola, che dopo aver mangiato il ‘fumo' aveva cominciato a piangere ed era molto nervosa, è ancora ricoverata all'ospedale Gemelli di Roma. Secondo quanto riportato da Il Messaggero, non è fortunatamente in pericolo di vita e le sue condizioni sono buone, anche se al momento è ancora ricoverata in prognosi riservata per fare tutti gli accertamenti del caso. Sul posto, dato l'accaduto, è intervenuta anche una volta della polizia del commissariato di Monte Mario. Gli agenti hanno ascoltato la madre e adesso indagano sull'accaduto. La donna, infatti, rischia una denuncia per quanto accaduto.

La madre della piccola, una trentenne romana, ha portato immediatamente la figlia in ospedale non appena si è resa conto di quanto accaduto. Ai medici ha immediatamente spiegato tutta la dinamica dell'incidente, senza nascondere che quella sera aveva deciso di fumare dell'hashish. Un utilizzo saltuario, ha spiegato ai poliziotti, non una cosa di tutti i giorni. "Credo che un pezzetto mi sia caduto in terra e non me ne sono accorta. O meglio me ne sono accorta quando mia figlia l'ha preso e l'ha portato alla bocca", le parole della madre, riportate da Il Messagero. Appena si è resa conto dell'accaduto la donna ha provato a far vomitare la figlia, ma non c'è riuscita. Quando ha visto che cominciava a comportarsi in modo strano, non ha perso tempo e l'ha subito portata in ospedale, dove è stata immediatamente sottoposta alle cure dei medici. Le analisi del sangue hanno accertato la presenza di hashish nell'organismo, che però non le ha arrecato fortunatamente danni.

241 CONDIVISIONI
Nata al San Filippo Neri di Roma la prima bimba di una donna afghana fuggita da Kabul
Nata al San Filippo Neri di Roma la prima bimba di una donna afghana fuggita da Kabul
Affido condiviso, il racconto di Vanessa: "Ho rapito mio figlio per salvarlo dal padre violento"
Affido condiviso, il racconto di Vanessa: "Ho rapito mio figlio per salvarlo dal padre violento"
251.843 di Simona Berterame
Rapinò una farmacia armato di siringa: finisce in carcere incastrato da un'impronta
Rapinò una farmacia armato di siringa: finisce in carcere incastrato da un'impronta
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni