432 CONDIVISIONI
24 Giugno 2021
21:30

Infermiere accusato di maltrattamenti: i carabinieri si fingono pazienti e lo arrestano

Era destinatario di una misura di custodia cautelare in carcere per maltrattamenti in famiglia nei confronti di sua madre e della compagna, ma per un mese è riuscito a sfuggire all’arresto. I carabineiri lo hanno incastrato, fingendosi pazienti in visita nel suo luogo di lavoro ed è finito in manette.
A cura di Alessia Rabbai
432 CONDIVISIONI
Immagine di reprtorio
Immagine di reprtorio

Si sono finti pazienti per incastrare e dare esecuzione ad un'ordinanza cautelare a carico di un infermiere, ritenuto responsabile di maltrattamenti perpetrati nei confronti di sua mamma e della sua compagna, che precedentemente abitavano con lui. I carabinieri del Nucleo Operativo e radiomobile della Comapagnia di Terracina hanno messo a punto un piano per non lasciarselo sfuggire: si sono presentati nella sala d'attesa del luogo di lavoro dell'infermiere, fingendo di essere lì per una visita. L'infermiere, un sessantaquattrenne originario del Comune di Sonnino, in provincia di Latina, era destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, appunto, perché accusato di maltrattamenti in famiglia. Le due donne a seguito delle percosse subite dall'uomo, sono dovute ricorrere a cure mediche, per aver riportato varie lesioni. Una spirale di violenze al culmine della quale, dopo l'ennesimo episodio, entrambe si sono fatte forza, una con l'altra e hanno deciso di denunciare il loro aggressore alle forze dell'ordine.

Infermiere sfugge per un mese ad arresto e carcere

Appreso che su di sé pendeva tale provvedimento, emesso dal giudice delle indagini preliminari Giorgia Castriota, su richiesta del pubblico ministero Marco Giancristofaro, l'uomo era riuscito temporaneamente a far perdere le proprie tracce, a sfuggire alle forze dell'ordine e all'Autorità Giudiziaria. Per un mese ha evitato l'arresto e di essere ristretto della libertà personale, prendendosi ferie dal lavoro e allontanadosi dai luoghi abitualmente frequentati, nella speranza, forse, che potesse scampare le manette. Invece i carabinieri hanno aspettato che tornasse e lo hanno tratto in arresto.

432 CONDIVISIONI
Picchiava sua sorella e la minacciava con un machete: arrestato un 58enne
Picchiava sua sorella e la minacciava con un machete: arrestato un 58enne
Figlio picchia da anni la madre: 71enne costretta a dargli la pensione per comprare alcol e droga
Figlio picchia da anni la madre: 71enne costretta a dargli la pensione per comprare alcol e droga
Aggredisce la mamma in casa: arrestata la figlia di 20 anni
Aggredisce la mamma in casa: arrestata la figlia di 20 anni
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni