Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un operaio è rimasto gravemente ferito, mentre era di turno in una vetreria di Cisterna di Latina. Secondo le informazioni apprese ad essere coinvolto un uomo di cinquant'anni, travolto da lastre di vetro. A dare l'allarme i colleghi, che hanno chiamato il Numero Unico delle Emergenze 112 e chiesto l'immediato intervento dei soccorritori. Date le sue condizioni di salute, che sono parse fin da subito molto serie, è stato necessario l'arrivo di un'eliambulanza, atterrata nei pressi della vetreria. Il personale sanitario lo ha preso in carico e trasportato in volo in ospedale. Presenti per gli accertamenti necessari al caso le forze dell'ordine e l'Ispettorato del lavoro. Ora spetta agli investigatori capire se siano state rispettate tutte le norme previste in merito alla sicurezza sul lavoro o se il ferimento si sarebbe potuto eventualmente evitare, prendendo le dovute precauzioni. L'incidente sul lavoro è avvenuto a poche ore di distanza dai drammatici fatti in cui a Roma due operai sono morti dopo essere precipitati da un'altezza di venti metri, in un cantiere edile in piazza Lodovico Cerva.

A poche ore di distanza due operai sono morti in un cantiere a Roma

Sull'incidente in cui sono rimasti vittime Paolo Pasquali e Stefano Fallone, di ventinove e cinquantatré anni, la Procura di Roma ha aperto un'inchiesta e indaga per omicidio colposo. Secondo quanto ricostruito finora, i due operai si trovavano all'ottavo piano di un cantiere in zona Vigna Murata, quando entrambi sono precipitati al suolo. L'impatto non gli ha purtroppo lasciato scampo e i soccorritori non hanno potuto fare nulla per salvargli la vita. Sul posto oltre al personale sanitario del 118, i vigili del fuoco, che hanno recuperato le salme e messo in sicurezza l'area dopo il sopralluogo del magistrato e gli agenti della Polizia di Stato. Secondo quanto dichiarato da Fillea Cgil, "entrambi avevano l'imbracatura, ma non era allacciata correttamente".