28 Novembre 2022
13:09

Il sindaco di Rieti rimproverato dalla moglie: “Scrivimi, sto sola con un bimbo di un anno”

Rimprovero social per il sindaco di Rieti, Daniele Sinibaldi: “Quando hai finito di fare serata, magari se hai un attimo puoi provare a richiamarmi considerando che sono da sola a casa con un bambino di un anno!”.
A cura di Enrico Tata

Un rimprovero al marito, una discussione in famiglia che doveva restare privata e invece è diventata in poco tempo virale. Perché è stata resa pubblica sui social e riguarda il sindaco di Rieti, Daniele Sinibaldi. Alle tre di notte di sabato Marta Ciferri ha pubblicato sulla pagina Facebook del marito queste parole: "Quando hai finito di fare serata, magari se hai un attimo puoi provare a richiamarmi considerando che sono da sola a casa con un bambino di un anno!". Evidentemente ha provato in tutti i modi a contattare Sinibaldi e alla fine, esasperata e con un figlio piccolo a cui badare, ha scritto un messaggio sulla bacheca pubblica del sindaco. Il post è stato rimosso al mattino, ma ormai tanti cittadini avevano fatto lo screenshot della pagina e il rimprovero è diventato argomento di discussione domenicale nella città di Rieti.

Daniele Sinibaldi, 36 anni, ha vinto le elezioni comunali al primo turno con il 52,5 per cento delle preferenze, evitando così il ballottaggio. Il sindaco, sostenuto dalle liste di centrodestra, è finito sui giornali negli scorsi mesi per alcuni post controversi pubblicati sul suo profilo Facebook. Tra quelli più criticati c'è la fotografia dell"Isola dei morti" di Böcklin, il quadro preferito da Adolf Hitler. E ancora un post in occasione della commemorazione dell'omicidio di Acca Larentia con il commento ‘lunga vita ai sogni'. Infine Sinibaldi ha condiviso anche un articolo sulla scritta Dux che appare tra gli alberi sul Monte Giano ad Antrodoco. Questi post che ammiccano al fascismo si fermano al 2017, quando Sinibaldi si è candidato come consigliere comunale.

Scene di Suburra a Ostia girate nei locali controllati dai clan:
Scene di Suburra a Ostia girate nei locali controllati dai clan: "Criminalità pagata per il set?"
Scoperto nascondiglio del Gobbo del Quarticciolo, il partigiano ucciso a 16 anni
Scoperto nascondiglio del Gobbo del Quarticciolo, il partigiano ucciso a 16 anni
Decine di denunce al Cimitero di Prima Porta: dai cadaveri mutilati alle ceneri sparite
Decine di denunce al Cimitero di Prima Porta: dai cadaveri mutilati alle ceneri sparite
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni