Lutto a Formia per la scomparsa improvvisa di Giorgio Ciccolella, morto a diciannove anni in un incidente stradale avvenuto lungo via Appia a Scauri. Il suo motorino si è scontrato frontalmente con un'auto, una Renault Clio guidata da un uomo di sessantuno anni, che rischia di essere indagato per omicidio stradale. Una tragedia quella della scomparsa del giovane, che ha scosso la provincia di Latina. La notizia si è diffusa in breve tempo in città e la comunità si è stretta intorno al dolore della sua famiglia, in attesa che vengano celebrati i funerali. Giorgio abitava a Penitro, frazione di Formia. Tantissimi i messaggi d'addio di amici e conoscenti comparsi sui social network, che lo hanno salutato per l'ultima volta lasciandogli un pensiero per ricordarlo. Amava la musica, suonava la chitarra e la tastiera elettrica. "Giorgio è una stella che è passata tra noi, ci ha illuminato con la sua dolce musica e ha riempito i nostri cuori di bellezza – si legge sulla pagina Facebook del liceo Scientifico Leon Battista Alberti Minturno – Il suo talento cristallino è stato condividere la sua bontà con tutti senza riserve. Grazie per averci permesso di camminarti accanto in questo breve ma intensissimo percorso. E grazie anche alla tua famiglia che ti ha ‘donato' a noi e cui ci stringiamo con un abbraccio affettuoso e riconoscente. Infinitamente manchi, ma ci sei”.

L'incidente sull'Appia in cui è morto Giorgio Ciccolella

L'incidente stradale a seguito del quale è morto Giorgio Ciccolella è avvenuto lo scorso martedì 8 giugno. Secondo le informazioni apprese era sera e il giovane si trovava a bordo di un motorino e stava percorrendo la strada verso Formia, quando, per cause non note e ancora in corso d'accertamento, si è scontrato con un'auto che procedeva nella direzione opposta, all'altezza del semaforo di Scauri. Sbalzato dalla sella e precipitato sull'asfalto, le sue condizioni di salute sono parse fin da subito critiche. Arrivata la chiamata al Numero Unico delle Emergenze 112, sul posto sono arrivati in breve tempo i soccorritori in eliambulanza. Il personale sanitario lo ha preso in carico e trasportato in codice rosso all'ospedale San Camillo di Roma. Arrivato al pronto soccorso del nosocomio romano, il ragazzo è stato affidato alle cure dei medici ma è deceduto poco dopo, a causa delle gravi ferite e traumi riportati che non gli hanno purtroppo lasciato scampo. Sulla dinamica del sinistro e per ricostruire eventuali responsabilità da parte di chi era alla guida indagano i carabinieri della stazione locale.