389 CONDIVISIONI
12 Agosto 2022
13:20

Ferragosto 2022, addio a bagni notturni e falò in spiaggia: il divieto dai comuni del litorale

Le prime ordinanze sono state firmate a Nettuno e Gaeta. Fra le disposizioni, niente fuochi né falò, vietati i bagni notturni e chiusi gli arenili liberi.
A cura di Beatrice Tominic
389 CONDIVISIONI

Garantire la sicurezza pubblica, evitare emergenze sanitarie e tutelare l'ambiente: per questo quest'anno in alcune località del litorale laziale il divertimento diventa "responsabile". Ferragosto è alle porte e i comuni del litorale laziali si stanno attrezzando per garantire la massima sicurezza nella serata di Ferragosto e dei giorni immediatamente precedenti lungo le spiagge, solitamente prese d'assalto. Fra i primi comuni ad emanare ordinanze per Ferragosto, ci sono Nettuno e Gaeta, rispettivamente in provincia di Roma e Latina. Nel primo caso, le disposizioni riguardano soltanto la serata fra il 14 e il 15 agosto, mentre nel caso di Gaeta sono previste limitazioni già da oggi, venerdì 12 agosto.

Nettuno e il "divertimento responsabile"

"Divertimento responsabile": viene sintetizzata così in una nota pubblicata su Facebook l'ordinanza di Ferragosto firmata dal Commissario Straordinario Bruno Strati. Le disposizioni, misure per la prevenzione e la sicurezza della cittadinanza, come anticipato, riguardano la notte fra il 14 e il 15. Per la serata di Ferragosto, il Commissario Strati ha vietato su tutte le spiagge del comune di Nettuno l'accensione di falò e fuochi di ogni genere, compresi gli spettacoli pirotecnici non autorizzati. A partire dalle ore 19 del 14 agosto, fino alle 9 della mattina del giorno successivo, è vietata anche la balneazione, mentre dalle 21.30 sono chiusi gli arenili. Resta libero da restrizione soltanto l'esercizio delle attività commerciali che si trovano sul demanio marittimo. Su tutto il territorio comunale, resta consentito, invece, lo svolgimento di eventi d'intrattenimento e musicali fino alle ore 2 del mattino nei giorni del 14, 15 e 16 agosto.

Gaeta: limitazioni alle spiagge già dal 12 agosto

Disposizioni diverse, invece, quelle pensate dal sindaco di Gaeta, Cristian Leccese, dove i primi provvedimenti sono attivi già stasera, a partire dalle ore 19 del 12 agosto 2022, complice forse il weekend. "Non abbassiamo la guardia, in particolar modo nei giorni che precedono la notte di ferragosto", ha dichiarato il sindaco che ha firmato questa ordinanza, come si legge nel sito del comune, per garantire la sicurezza pubblica, prevenire le emergenze sanitarie e tutelare l'ambiente.

Così ogni sera e ogni notte, a partire dalla serata del 12 e fino alla prima mattina del 16 agosto, dalle ore 19 alle ore 6 del giorno successivo, sono vietati balneazione, bivacco, pesca con qualsiasi attrezzo e, infine, accensione di fuochi e falò. Divieto anche per le manifestazioni autonome di qualsiasi tipo, se non autorizzate dalle autorità competenti, su tutti gli arenili liberi del litorale di Gaeta.

"Vogliamo evitare l’accesso incontrollato sugli arenili liberi e scongiurare eventuali potenziali situazioni di pericolo. Siamo consapevoli che in questi giorni l’affluenza turistica in città aumenta notevolmente ma possiamo divertirci in maniera sana, corretta e consapevole – ha spiegato il primo cittadino – Sappiamo bene che l’enorme afflusso di persone anche nella fascia notturna in passato ha provocato seri pericoli per l’incolumità pubblica, arrecando anche notevoli danni agli arenili liberi e all'ambiente. In passato si sono registrati anche casi di malori mentre i soccorsi risultavano difficili per l’impossibilità di intervento tempestivo dei mezzi a causa del traffico caotico e parcheggio selvaggio, mentre il buio più totale impediva, inoltre, la pronta visione della criticità sugli arenili stessi. Niente falò né bagno di mezzanotte". E, per concludere, aggiunge: "Saranno presidiati i varchi di accesso alle spiagge libere. Possiamo sicuramente divertirci adottando però un atteggiamento responsabile”.

389 CONDIVISIONI
Incendia casa dell'ex che la maltrattava, nel rogo muore il coinquilino: rischia 24 anni di carcere
Incendia casa dell'ex che la maltrattava, nel rogo muore il coinquilino: rischia 24 anni di carcere
Abitanti case popolari bloccano strada a Casal Bruciato:
Abitanti case popolari bloccano strada a Casal Bruciato: "Di nuovo al freddo, ora basta!"
Una panchina contro la transfobia, l'inaugurazione all'Eur:
Una panchina contro la transfobia, l'inaugurazione all'Eur: "Per Laura e per tutte le altre vittime"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni