Dopo sessant'anni di chiusura riapre il Giardino delle Cascate all'Eur, che in seguito ai lavori di restauro condotti da Eur Spa si prepara adesso ad accogliere pubblico ed eventi culturali. Proprio in occasione di una manifestazione culturale che riaprono i cancelli del simbolico parco del quartiere: parte oggi la terza edizione di Videocittà, il Festival della Visione, nato da un'idea dell'ex sindaco di Roma Francesco Rutelli e diretto da Francesco Dobrovich.

La kermesse, che parte oggi 2 ottobre fino a domenica 4 ottobre nel rispetto di tutte le norme anti-Covid, offre proiezioni di realtà virtuale, testimonianze di artisti a favore della non violenza, interventi musicali e premiazioni per gli artisti che hanno realizzato le proprie opere durante il lockdown. E di poter visitare nuovamente il giardino, la cui apertura ai cittadini dopo il festival diventa permanente con orari che prevedono l'accesso dalla mattina al pomeriggio.

I lavori di restauro: spesi 500mila euro

L'Eur Spa non ha badato a spese per rimettere a nuovo il Giardino delle Cascate e aprirlo a visitatori ed eventi. Sono stati investiti circa 500mila euro nel progetto. I lavori hanno riguardato in particolare la riorganizzazione delle aree verdi tramite anche lavori di bonifica. Rimodernizzato il sistema di illuminazione e riorganizzato anche il sistema pedonale interno, con la costruzione di 4.600 metri quadri di viali interni e 900 metri quadri di pavimentazione. Grossi sforzi hanno richiesto i lavori sugli impianti legati al funzionamento delle cascate, sia principali che laterali, in modo così da dare vita a spettacolari getti d'acqua coreografici e giochi di luci. In precedenza erano fruibili solo cinquemila metri quadri su oltre quattro ettari totali coperti dall'area: da oggi chiunque vorrà accedere al Giardino potrà farlo senza restrizioni, riscoprendo una delle più belle aree verdi della Capitale.