Foto di Welome to Favelas
in foto: Foto di Welome to Favelas

La Regione Lazio sta ipotizzando un'ordinanza di chiusura nei weekend di mercati e maxi store. Un provvediemento a cui sta lavorando, come una misura aggiuntiva e preventiva, oltre alle restrizioni messe in atto, per frontaggiare l'emergenza coronavirus all'interno del territorio regionale. Come appreso da Fanpage.it la Regione non intende almeno per il momento, vista la situazione, optare per una misura severa di chiusura di tuti i negozi, come sta accadendo altrove, perché "al momento non necessaria". Da quanto si apprende l'ordinanza che la Regione Lazio si appresta a varare verterebbe su tre punti fondamentali: il primo riguarderebbe la chiusura nei giorni prefestivi e festivi delle grandi strutture di (2500 metri quadri), ossia i maxi store, tranne che per i negozi che vendono generi alimentari, edicole i tabaccai, le farmacie. Il secondo punto prevedrebbe la chiusura dei mercati che non vendono generi alimentari nei festivi, mentre nel terzo punto ribadirebbe l'obbligo per le strutture aperte, che non ricadrebero nella suddetta ordinanza, di continuare a rispettare tutte le regole, come il contingentamento, il distanziamento sociale per personale e clienti e l'uso della mascherina.

Nel Lazio aperti i mercati, chiusi quelli al coperto

Al momento la situazione nel Lazio è la seguente: grazie ad una precisazione del Viminale dal Dpcm del 3 novembre scorso, nelle regioni dichiarate zona gialla, i mercati all'aperto possono restare aperti, anche nei weekend. A rimanere chiusi sono invece nei fine settimana centri commerciali e fiere al coperto. "Relativamente al richiamo ai mercati, va chiarito che la loro chiusura opera esclusivamente per i cosiddetti mercati coperti e non anche per quelli all'aperto". E ancora: "I mercati all'aperto, secondo l'orientamento espresso dal Ministero per lo Sviluppo Economico, sono costituiti su aree delimitate, dedicate al posteggio degli ambulanti o degli stalli mobili di vendita, per i quali soli è disposta la chiusura nelle giornate festive e prefestive". Tuttavia alcuni sindaci hanno già vietato i mercati con ordinanze comunali.

Accesso contingentato nelle vie dello shopping di Roma

Di oggi pomeriggio l'esito del vertice in Prefettura a mergine del quale il Comitato provinciale ordine e sicurezza ha stabilito che le vie dello shopping nei weekend saranno chiuse e gli accessi contingentati tramite quattro ingressi sorvegliati dalla polizia locale, dalla protezione civile e dalle forze dell'ordine. Misure che coinvolgeranno via del Corso, la zona del Tridente, via Cola di Rienzo, via Ottaviano, viale Giulio Cesare e via Candia. I parchi e le ville storiche per ora restano aperti, ma il flusso di persone sarà monitorato dagli agenti a cavallo.