Un clochard è morto di freddo Sabaudia, provincia di Latina. Stando a quanto riporta la Repubblica, il decesso sarebbe avvenuto nella notte tra lunedì e martedì scorso nel parco Plozner, una pineta nei pressi della piazza centrale del paese sul litorale a sud di Roma. Si tratterebbe di un uomo di nazionalità indiana, trovato riverso sull'erba senza vita. I sanitari del 118 sono intervenuti, ma non hanno potuto fare nulla per salvare il senzatetto. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri. La vittima faceva parte di un gruppetto di indiani accusato di aver incendiato il giaciglio per la notte che un clochard si era costruito nei pressi del municipio.

Clochard vittime del freddo, un dramma sociale che colpisce anche Roma

Quella delle vittime del freddo è una tragedia che interessa anche la Capitale. Dall'inizio dell'inverno, infatti, sono morti a Roma 12 clochard a causa del freddo. L'assessora alla Persona e alla Comunità Solidale di Roma Capitale, Veronica Mammì,  ha dichiarato in un'intervista rilasciata a Fanpage.it: "Vogliamo approcciare al problema dei senza fissa dimora finalmente in maniera strutturale, superando la logica assistenziale e delle grandi strutture per lavorare invece su piccole comunità che si facciano carico delle persone restituendogli alla fine di un percorso la loro autonomia. Per questo il bando è costituito da 27 lotti per strutture da 5, 10 e massimo 20 posti, per un totale di cinquecento persone accolte". A Roma sono circa 8mila le persone senza casa: clochard ‘storici', migranti in transito a Roma, richiedenti asilo, cittadini colpiti dalla crisi economica e sanitaria che non hanno più un tetto.