Vince il ballottaggio per le elezioni amministrative nel Comune di Genzano di Roma Carlo Zoccolotti, candidato del centrosinistra. Pochi minuti dopo l'inizio dello spoglio il neosindaco ha ringraziato i suoi elettori su Facebook, forte di un vantaggio ormai consolidato. Questo il risultato finale: 57,33 per cento per Zoccolotti e 42,67 per cento per Rosatelli.

Si è votato domenica 4, dalle ore 7 alle 23, e lunedì 5 ottobre 2020, dalle 7-15 lunedì. Nel primo turno Carlo Zoccolotti aveva raccolto il 36,56% dei consensi, mentre Pierluigi Rosatelli si era invece fermato al 27,59%. A seguire Flavio Gabbarini, sostenuto da una coalizione di liste civiche centriste, con il 15,86% dei consensi, percentuale che non gli aveva permesso di rientrare nel ballottaggio. Aveva invece deluso il Movimento 5 Stelle 5 stelle, con il candidato Walter Ippolito fermato al 5,89%. Mentre la sorpresa era stata per il risultato del candidato del Partito Comunista Italiano Roberto Borri, che aveva raggiunto il 14,10% dei voti.

Zoccolotti succede a una gestione commissariale. Il mandato del grillino Daniele Lorenzon era terminato prima del tempo a causa dei dissidi tra l'ex sindaco e una parte del gruppo consiliare, che si era dimessa e aveva portato l'anno scorso alla sfiducia del sindaco.

Chi è Carlo Zoccolotti, il sindaco di Genzano

Classe 1984, è stato sostenuto dal Partito Democratico e da quattro liste civiche. Grande attenzione per i temi ambientali e dello sviluppo sostenibile, al comizio di chiusura aveva specificato di voler investire in "strade, marciapiedi ed illuminazione". Specificando che: "Non a caso abbiamo iniziato la nostra campagna elettorale partendo dalla stazione di San Gennaro" che "vogliamo riqualificare".

Pierluigi Rosatelli, candidato del centrodestra

Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia hanno invece scelto Pierluigi Rosatelli. Non una scelta immediata. Lega e Forza Italia avevano infatti prima ipotizzato di sostenere con la lista civica AttivaMente il consigliere uscente Michele Savini. Poi, però, Fratelli d'Italia era riuscita a indicare il nome del nuovo candidato che ha messo tutti d'accordo. Ingegnere classe 1956, Rosatelli ha lavorato a lungo nei Comuni di Albano ed Ariccia (e per un periodo, seppur breve, anche a Genzano) in qualità di Dirigente.