18.344 CONDIVISIONI
30 Luglio 2022
9:48

Cancellato all’alba il murales per Nicholas Brischetto: “Era un altarino criminale”

Le forze dell’ordine hanno rimosso il murales dedicato a Nicholas Orsu Brischetto, il ragazzo schiantatosi a 300 all’ora sul Grande Raccordo Anulare. Non solo era stato realizzato su un palazzo di case popolari senza autorizzazione, ma rischiava di diventare un elemento simbolico per la criminalità organizzata della zona, un vero altarino criminale.
A cura di Emilio Orlando
18.344 CONDIVISIONI

Sono iniziate poco dopo l’alba le operazioni di cancellazione del murales dedicato a Nicholas Orsus Brischetto, morto dopo uno schianto a 300 km orari sul Grande raccordo anulare lo scorso 19 luglio. Il giovane rom era a bordo di una potente Audi R8 presa a noleggio. Dopo le cerimonia funebre, i parenti e gli amici avevano dato vita ad una scorribanda a suon di sgommate con Ferrari e altre macchine di lusso in via Raoul Follerau, nel cuore di Villaggio Falcone a Ponte di Nona, davanti alla palazzina dove è stato aerografato il murales.

L'enorme disegno, realizzato sulla facciata di una casa popolare, ritraeva il viso del giovane e uno scenario in pieno stile Gta (il videogioco) tra palme e auto di lusso. Un affronto alle istituzioni per quella che è stata percepita come una manifestazione da parte della criminalità locale, il mano alla famiglia Calì.

Già ieri il presidente del VI Municipio Nicola Franco era intervenutoper chiederne la rimozione: "Quel murale, se non è stato autorizzato, va rimosso. Ho inoltrato una richiesta in Campidoglio agli uffici competenti perché la palazzina su cui è stato disegnato è di proprietà comunale. Il messaggio che arriva ai ragazzi del quartiere può essere frainteso. Capisco il dolore per la perdita di un ragazzo tanto giovane. Ma vorrei anche precisare che questo ragazzo è morto mentre sfrecciava a folle velocità lungo il Gra. Allo stesso tempo questa sfilata di macchine di grossa cilindrata non è rispettosa nei confronti qui, in questa zona, ha davvero molte difficoltà ad arrivare alla fine del mese".

L’operazione scattata questa mattina, è stata disposta dalla Prefettura di Roma ed eseguita dalla polizia del distretto del Casilino, con i carabinieri della compagnia di Tivoli, la stazione Settecamini e la Polizia Roma Capitale.

18.344 CONDIVISIONI
Roma- Viterbo, mattinata nera per i pendolari: treni cancellati e ritardi di oltre 20 minuti
Roma- Viterbo, mattinata nera per i pendolari: treni cancellati e ritardi di oltre 20 minuti
Molestie alla Stazione Termini, palpeggia due ragazze nell'area biglietti: condannato ad un anno
Molestie alla Stazione Termini, palpeggia due ragazze nell'area biglietti: condannato ad un anno
Covid Lazio, bollettino di giovedì 8 settembre: 1377 casi e 2 morti, 698 contagi a Roma
Covid Lazio, bollettino di giovedì 8 settembre: 1377 casi e 2 morti, 698 contagi a Roma
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni