123 CONDIVISIONI
Coronavirus
12 Aprile 2021
12:49

Cambia il piano vaccini Covid nel Lazio: over 80 prenotati a maggio saranno anticipati

La Regione Lazio richiamerà i cittadini over 80 che si sono prenotati a maggio e anticiperà i loro appuntamenti entro la fine di aprile. C’è però un secondo problema: come recuperare gli ottantenni che non hanno ancora prenotato il vaccino anti Covid e, a quanto punto, probabilmente non hanno intenzione di farlo?
A cura di Enrico Tata
123 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Secondo la Regione Lazio l'87 per cento degli anziani con più di 80 anni che ha prenotato il vaccino anti Covid, ha già ricevuto la prima dose e il 60 per cento ha ricevuto anche il richiamo e ha completato, pertanto, il ciclo vaccinale. Alcuni over 80, però, sono prenotati per maggio e quindi, stando a quanto riporta il Messaggero, la Regione avrebbe deciso di ricontattarli e proporgli di anticipare l'appuntamento entro il 25 aprile. L'obiettivo è quello di terminare le vaccinazioni degli anziani più fragili entro il mese di aprile (almeno con la prima dose).

Gli over 80 del Lazio che non hanno prenotato il vaccino: come recuperarli?

C'è però un secondo problema che la Regione dovrà affrontare: tentare di recuperare gli 80enni che non si sono prenotati e che probabilmente, a questo punto, non hanno intenzione di farlo. Secondo i dati del governo aggiornati al 10 aprile, nel Lazio ha ricevuto la prima dose del vaccino il 66,5 per cento dei 440.000 anziani che vivono nella regione della Capitale. Significa, stando ai dati comunicati dalla Regione Lazio, che i prenotati sarebbero circa 330mila. Vorrebbe dire, se i calcoli fossero confermati, che circa 100mila over 80 non hanno prenotato la vaccinazione. Come recuperarli? Tramite i medici di famiglia sul territorio, che potrebbero provare a ricontattarli e a coinvolgerli? Oppure organizzando giornate ad hoc per persone non prenotate, come ha fatto per esempio la Basilicata. In questi giorni, infatti, i cittadini lucani dai 79 ai 60 anni potranno recarsi in due strutture per farsi somministrare, senza prenotazione, il vaccino Vaxzevria. Come è evidente, da queste giornate senza prenotazione sono esclusi proprio gli over 80 che, anche nel Lazio, vengono vaccinati con Pfizer e Moderna.

Ai microfoni di Fanpage.it l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato, ha annunciato che l'obiettivo è quello di aprire le prenotazioni per i cittadini della fascia d'età 50-40 anni a maggio e quelle per i 30enni (fascia 30-40) nel mese di giugno.

123 CONDIVISIONI
26954 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni