In branco assaltano un chiosco bar e pretendono di ricevere birre gratis. Il gestore, un cittadino del Bangladesh di 64, si rifiuta di consegnargliele e loro, per tutta risposta, lo picchiano selvaggiamente. Non solo: mettono a soqquadro il negozietto e rubano le bottiglie. Il fatto è accaduto nella tarda serata di ieri, mercoledì 25 novembre, in piazza di Porta San Giovanni a Roma. Protagonisti del furto sono ragazzi giovanissimi, di età compresa tra i 15 e i 20 anni. Uno di loro, un 18enne, è stato arrestato dai carabinieri intervenuti sul posto, i militari della stazione Roma San Giovanni e del Nucleo Operativo della Compagnia Roma di piazza Dante. Altri sei giovanissimi, tra cui quattro ragazzini, tutti romani tranne il più grande (che ha origini cubane), sono stati denunciati a piede libero.

La ricostruzione dei fatti

Stando a quanto ricostruito dai militari, il gruppetto di ragazzi ha chiesto al gestore del chiosco alcune bottiglie di birra in regalo. Il 64enne si è giustamente rifiutato e loro, come risposta, lo hanno scaraventato a terra e l'hanno picchiato. Nel frattempo gli altri hanno rubato le birre e hanno devastato il chiosco. Il fatto è stato segnalato al 122 da diversi passanti che hanno assistito a tutta la scena. Al loro arrivo i militari sono riusciti ad arrestare il capo del gruppo, il 18enne, e a identificare 6 dei suoi complici. Il 64ennne vittima dell'aggressione è stato portato in caserma per la denuncia. Lui stesso ha effettuato il riconoscimento dei presunti responsabili. Dovranno rispondere dell'accusa di rapina in concorso. Il 18enne, invece, è stato trattenuto in caserma e per questa mattina era prevista l'udienza di convalida. Tuttora in corso le ricerche per risalire all'identità di eventuali altri complici dei ragazzi identificati.