Aggredisce il papà e lo prende assediato. La vittima riporta diverse fratture alle costole. Il figlio viene arrestato dalla polizia. Il fatto è accaduto ieri sera in zona Val Melaina, quartiere a Est di Roma. Ad avvertire il numero unico delle emergenze è stata una signora, che ha denunciato un'aggressione al marito da parte del figlio di entrambi. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Sezione Volanti e del terzo distretto Fidene Serpentara. Quando sono arrivati, gli agenti hanno sentito le urla di un uomo e rumore di piatti infranti. L'appartamento era completamente a soqquadro e l'aggressore non si è fermato neanche quando ha visto i poliziotti. Anzi, ha cominciato a minacciarli con un bastone.

I genitori: "Da dieci anni veniamo minacciati e aggrediti da nostro figlio"

I due genitori hanno raccontato alle forze dell'ordine quello che gli accadeva tutti i giorni: violenze, soprusi minacce da addirittura dieci anni da parte del figlio. Il signore, 80 anni circa, si è sentito male ed è stato trasportato con l'ambulanza al pronto soccorso. I medici hanno riscontrato una frattura dell'arco interiore della nona e decima costola e un trauma addominale. Come ha raccontato la vittima, sono i risultati dell'aggressione a sediate da parte del figlio. La moglie ha raccontato anche che il figlio, alcolista, era stato già allontanato dalla loro abitazione ed era stato costretto a trasferirsi in un'altra provincia. Nonostante questi provvedimenti giudiziari, però, lui tornava abitualmente presso l'appartamento dei genitori a Roma.  Ogni volta li aggrediva fisicamente  li minacciava.