214 CONDIVISIONI
Coronavirus
27 Luglio 2021
12:18

A Fiumicino si può fare il vaccino ‘last minute’ prima di partire per vacanza con l’aereo

Inaugurato all’aeroporto Leonardo Da Vinci di Fiumicino il nuovo punto vaccinale Vax&Go. Non serve prenotazione e sono disponibili i vaccini Pfizer, Moderna e Johnson&Johnson. Il presidente Zingaretti: “L’Aeroporto di Fiumicino è il primo al mondo dove si potrà fare il vaccino in partenza per le vacanze”.
A cura di Enrico Tata
214 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

All'aeroporto Leonardo Da Vinci di Fiumicino è stato inaugurato questa mattina il nuovo punto vaccinale ‘Vax&Go'. In questo centro vaccinale tutti i viaggiatori con cittadinanza europea si potranno immunizzare fino all'ultimo minuto prima di partire con l'aereo. Sono disponibili i vaccini a mRNA Pfizer e Moderna, ma anche quello mododose della Jannsen (Johnson & Johnson). Per vaccinarsi non serve alcuna prenotazione e, come si vede nella fotografia, l'ingresso del punto vaccinale è ampiamente indicato. È stato realizzato in collaborazione tra l'Istituto Spallanzani e Aeroporti di Roma.

Centro aperto 7 giorni su 7, disponibili dosi Pfizer, Moderna e Jannsen

La nuova struttura, grande circa 150 metri quadrati, si trova presso l'area partenze del Terminal 3 nella zona sopraelevata vicino alla farmacia. Il centro sarà attivo sette giorni su sette dalle ore 8 alle ore 20. Si possono effettuare prime dosi e anche richiami e il punto vaccinale è aperto anche agli operatori dello scalo romano. Sara (in foto) è la prima vaccinata.

"L’Aeroporto di Fiumicino è il primo al mondo dove si potrà fare il vaccino in partenza per le vacanze. È il sistema Vax and Go, che nasce da una sperimentazione che coinvolge Regione Lazio, INMI Spallanzani e Aeroporti di Roma: Fiumicino – Ciampino. Dobbiamo portare l’Italia fuori dall’incubo del Covid e ridare agli italiani la libertà. Ce la faremo solo con il vaccino e con comportamenti responsabili. Tutto il resto sono buffonate che rallentano e allontanano la possibilità di lasciarsi alle spalle uno dei periodi più drammatici dalla storia del dopoguerra. Speriamo che anche altri aeroporti seguano questo esempio", ha dichiarato il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

"Questa nuova iniziativa, realizzata in collaborazione con Regione Lazio e Istituto Spallanzani, conferma il ruolo di Aeroporti di Roma come soggetto di sistema e la nostra ferma determinazione a contribuire per fronteggiare l’emergenza Covid-19 a beneficio del Paese, dei nostri passeggeri e della comunità aeroportuale. Solo insieme supereremo questa emergenza e noi siamo fieri di poter contribuire con piccoli grandi passi che possano aiutare il Paese a ripartire", ha dichiarato Marco Troncone, Amministratore Delegato di Aeroporti di Roma.

214 CONDIVISIONI
27429 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni