Il coordinatore nazionale di Forza Italia Antonio Tajani durante un evento pubblico ha detto che una famiglia "senza figli non esiste, la famiglia va difesa". La frase, pronunciata durante la presentazione di "Mamma è bello", una serie di eventi organizzati da FI in vista della festa della mamma, ha generato subito polemiche, sui social e da altri esponenti politici, anche del suo stesso partito.

Nel suo intervento il vicepresidente degli azzurri dice che "Uno Stato deve aiutare le donne che vogliono diventare mamme. Se decresce la popolazione si è sempre più poveri e le generazioni future sono destinate ad impoverirsi. Cosa sarebbe dei nostri istituti che elargiscono pensioni? Ci sarebbero conseguenze di un modello sociale che rischia di degradarsi anche dal punto di vista economico se non si favorisce la natalità".

E ancora: "Aiutare le donne a poter aiutare i figli, pensiamo anche ai casi in cui ci siano figli disabili. Bisogna intervenire in maniera determinante. Trasmettere eredità e cultura è possibile solo se ci sono dei figli. Non è facile, ma non bisogna assolutamente penalizzare chi fa molti figli. Lo Stato deve mettere a disposizione le strutture che aiutino le donne che vogliono mettere al mondo tutti questi figli. Mettere sempre al centro l'essere umano, la persona: questo è fondamentale per noi. Avere figli è anche una manifestazione di libertà, un modo per realizzarsi pienamente come padri e madri. Questo riguarda anche l'immagine della donna che abbiamo: bisogna tutelare le donne contro la violenza perché maternità significa anche rispetto della donna. La donna non è una fattrice, ma si realizza totalmente con la maternità e noi dobbiamo tutelare questo".

Il numero due di FI è stato criticato a stretto giro dal senatore forzista Luigi Vitali, che con una nota oggi lo ha invitato a correggere il tiro, prendendo le distanze dalle sue dichiarazioni: "Leggo dalle agenzie di stampa che Tajani avrebbe detto che ‘non esiste famiglia senza figli'. Non mi sembra che sia stata smentita dall'interessato questa dichiarazione. È evidente – ha scritto – che Tajani esprime un parere personale che, per quanto mi riguarda non condivido ed è fuori dai principi liberali di Forza Italia. Credo che debba chiarire o scusarsi per l'improvvida affermazione". Anche Francesca Pascale, ex fidanzata di Silvio Berlusconi, lo ha attaccato annunciando sul suo profilo Instagram che non voterà più Forza Italia.

Critiche da Pd e M5s

Filippo Sensi, deputato Pd, ha commentato così: "Leggo che Forza Italia dice che senza figli la famiglia non esiste. Ma come si fa? Dico io, come?". Durissima la deputata M5s Lucia Azzolina: "Ma veramente? No figli = no famiglia. Quindi una coppia che non può o non vuole avere figli non è una famiglia? Ma Forza Italia è questa roba qua? Iper reazionaria e tradizionalista? C'è qualcuno che prende le distanze?".

Le scuse di Tajani

Poco fa Tajani si è scusato: "Mi spiace che alcuni abbiano interpretato in maniera errata una mia frase sulla famiglia, estrapolata da un intervento dedicato alla crisi demografica in Italia".

"Per fare fronte a questo fenomeno le famiglie, ed in modo particolare le donne, devono essere messe in condizione di non considerare la maternità come una opportunità che leda il diritto al lavoro. E tocca allo Stato aiutare in modi diversi le donne (penso agli asili nido inseriti nel Recovery plan)".

Un "adeguato sostegno", sottolinea il numero due di FI, "permetterebbe a molte famiglie di realizzare il desiderio di avere figli. In assenza di questo sostegno, si limiterebbe il ruolo della famiglia impedendone la possibilità di guardare al futuro ed ai coniugi di lasciare un segno forte del loro amore. In questo senso andavano lette le mie parole. Da sempre mi batto a difesa della famiglia e del ruolo della donna nella nostra società. Come da sempre sono un sostenitore delle adozioni (anche a distanza) che rappresentano un atto di amore".

"Lungi da me voler offendere chi non può avere figli. Ho cercato soltanto di esprimere un'opinione – legittima e che va rispettata come tutte le altre – sulla questione del calo demografico. Senza voler offendere e discriminare chicchessia", ha scritto sul suo profilo Facebook vicepresidente di FI.

Gianfranco Rotondi lo ha difeso così: "Le dichiarazioni di Tajani sulla famiglia sono una tempesta in un bicchiere d'acqua. Lui parlava nell'ambito della festa della mamma, e naturalmente valorizzava la centralità della esperienza di maternità e paternità. Le sue parole sono state estrapolate da un discorso complessivo nel quale non vi era certamente il proposito di mancare di rispetto alle famiglie senza figli o a chicchessia".