1.462 CONDIVISIONI
Coalizione Centrodestra
44%
56 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26%
5 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.6%
5 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.7%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
60375 sezioni su 60399
Ultimo aggiornamento: 2 minuti fa
Coalizione Centrodestra
43.8%
121 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26.1%
12 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.4%
10 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.8%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
61396 sezioni su 61417
Ultimo aggiornamento: 9 minuti fa
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia
9 Settembre 2022
10:48

Ultimi sondaggi, Centrodestra vola al 46%, ma il 10% degli elettori non sa ancora per chi votare

Avvicinandosi alle elezioni politiche, Meloni continua a crescere, Letta continua a calare, e il M5s supera definitivamente la Lega. Ma un cittadino su tre non vota, e più di uno studente su cinque si dichiara indeciso.
A cura di Luca Pons
1.462 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia

Nell'ultimo giorno in cui è possibile pubblicare sondaggi prima del silenzio – è vietato pubblicare sondaggi elettorali nei quindici giorni precedenti la data del voto e fino alla chiusura dei seggi – i numeri confermano i trend delle ultime settimane. Il sondaggio di Ipsos, in particolare, mostra un'ulteriore crescita di Fratelli d'Italia, Movimento cinque stelle e Terzo polo, mentre continuano a scendere Pd e Lega.

Fratelli d'Italia si conferma il primo partito: la formazione di Giorgia Meloni cresce ancora e supera il 25% delle preferenze (25,1%), con un aumento dell'1,1% rispetto a fine agosto e del 5,1% rispetto a fine giugno. Al secondo posto c'è ancora il Partito democratico (20,5%), che però perde 2,5 punti rispetto ai dati del 30 agosto.

Segue il Movimento cinque stelle, che conferma la crescita avvenuta da luglio: oggi avrebbe il 14,5% delle preferenze, un aumento di 3,2 punti percentuali dal 28 luglio. Superata quindi definitivamente la Lega, che si attesta al 12,5% delle indicazioni di voto. Il partito di Matteo Salvini ha perso l'1,1% rispetto ad agosto, ma è anche quello che ha perso di più nell'ultimo anno: a settembre 2021, nei sondaggi di Ipsos, aveva il 20,5% delle preferenze ed era il primo partito in Italia.

Forza Italia rimane stabile all'8% da agosto, e il Terzo polo di Azione e Italia viva arriva al 6,7%, in crescita dal 5% dello scorso mese. Tra le altre forze politiche, quelle che supererebbero la soglia di sbarramento se si votasse oggi sono due: l'Alleanza Verdi-Sinistra-Reti civiche, con il 3,4% – in calo da 4,1% del dato di agosto – e Italexit, che resta esattamente sulla soglia del 3%.

Il vantaggio della coalizione di centrodestra aumenta, quindi, rispetto a quella del centrosinistra: 46,6% a 27,2%. I rapporti di forza sembrano definiti, anche se una parte di elettori e elettrici sceglie cosa votare solo a ridosso delle elezioni. In particolare, nel sondaggio Ipsos gli indecisi risultano essere il 10,1% dell'elettorato. Tra gli studenti, l'indecisione sale addirittura al 22,7%. L'astensione, invece, è stimata al 33,4%: esattamente un elettore su tre, oggi, non andrebbe ai seggi. Sarebbe il valore più alto della storia repubblicana in Italia per un'elezione nazionale.

1.462 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni