3.096 CONDIVISIONI

“Tassate di più i super ricchi come me”: lo chiede l’ereditiera del gruppo Basf all’Unione europea

Marlene Engelhorn, 30enne ereditiera del colosso chimico Basf che l’anno scorso ha rinunciato al 90% della sua eredità, si è schierata a favore della campagna Tax me now. L’obiettivo è creare nell’Unione europea un’imposta che colpisca i grandi patrimoni, per aiutare a ridurre le disuguaglianze e combattere il cambiamento climatico.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Luca Pons
3.096 CONDIVISIONI
Immagine

"Ciao, sono Marlene Engelhorn. Sono una multimilionaria e voglio che mi tassiate di più, da ora". Si apre così il messaggio video diffuso ieri dalla 30enne Engelhorn, giovane austriaca che ha ereditato la fortuna della grande azienda chimica Basf. La donna si è definita "multimilionaria" solo perché l'anno scorso ha rinunciato al 90% della sua eredità, che sarebbe stata di circa 4 miliardi di dollari.

Il video di Engelhorn è rivolto all'Unione europea. Infatti la campagna Tax the rich ha lanciato una raccolta firme per chiedere che venga istituita in tutta l'Ue un'imposta sui grandi patrimoni, le cui entrate sarebbero dedicate alla "lotta contro i cambiamenti climatici e contro le disuguaglianze". Si tratta di una cosiddetta iniziativa dei cittadini: se raccoglierà entro ottobre 2024 il numero necessario di firme, la proposta potrà arrivare al Parlamento europeo. La multimilionaria Engelhorn ha deciso di appoggiarla. Finora, a circa di due mesi dall'inizio della raccolta firme, sono arrivate poco meno di 100mila sottoscrizioni, di cui la maggior parte dalla Francia. L'obiettivo è arrivare a un milione.

In Italia, la campagna è sostenuta da Oxfam con l'iniziativa La grande ricchezza: "La ricchezza posseduta dallo 0,1% degli italiani più ricchi, poco meno di 50.000 persone, è circa tre volte superiore a quella nelle mani della metà più povera della popolazione (25 milioni di italiani)", si legge sul sito. Per quanto riguarda l'ipotetica tassa sui grandi patrimoni: "Se applicata ad esempio a quei 50mila italiani più ricchi, con un patrimonio netto al di sopra dei 5,4 milioni di euro, l’imposta potrebbe produrre risorse fino a 16 miliardi di euro all’anno". Per firmare è necessario accedere con lo Spid o inserire il numero di un documento come la carta d'identità.

Marlene Engelhorn, che poco più di un anno fa aveva annunciato la volontà di rinunciare al 90% della propria eredità tenendosi 400 milioni di euro su 4 miliardi, fa parte dell'associazione Millionaires for humanity e ha fondato insieme ad altri 49 ereditieri il movimento AG Steuersrechtigkeit, più conosciuto come Tax me now. In un'intervista alla Bbc aveva dichiarato: "Non conosco l’esatta storia e l’origine della fortuna né quanto lavoro abbia richiesto. Ciò che posso dire è che non è lavoro mio".

Nel video rivolto alle istituzioni dell'Unione europea, Engelhorn ha affermato: "L'iniziativa dei cittadini europea è rivolta a tassare i super ricchi come me. Se raccogliamo un milione di firme, possiamo pretendere che l'Ue agisca. Una tassa come questa riguarderà solo i super ricchi, e potrà raccogliere i miliardi di cui abbiamo bisogno per ridurre le disuguaglianze, finanziare infrastrutture e servizi pubblici come ospedali e scuole, e combattere il cambiamento climatico

3.096 CONDIVISIONI
Agricoltori e ecoattivisti hanno lo stesso nemico, e non è l'Unione Europea
Agricoltori e ecoattivisti hanno lo stesso nemico, e non è l'Unione Europea
Cos'è e cosa chiede Pace terra dignità, la lista di Michele Santoro per le europee
Cos'è e cosa chiede Pace terra dignità, la lista di Michele Santoro per le europee
Sondaggi politici, i gruppi di destra Ecr e Id partono in vantaggio per le elezioni europee di giugno
Sondaggi politici, i gruppi di destra Ecr e Id partono in vantaggio per le elezioni europee di giugno
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni