Secondo l'ultimo sondaggio Ipsos, pubblicato dal Corriere della Sera, il partito di Giorgia Meloni Fratelli d'Italia sale al 17% e sorpassa i Cinque Stelle. Perdono invece consenso Pd, M5s e Forza Italia, partiti che compongono la nuova maggioranza. Rispetto alla rilevazione effettuata il 14 gennaio, FdI fa registrare una crescita del 2,2% attestandosi al 17,2% e scavalcando il M5s che con il 15,4% arretra di 0,9%.

La Lega rimane saldamente al primo posto, stabile al 23%. Anche il Pd, come il M5s, perde lo 0,9%, ma si mantiene al secondo posto con il 19%. Forza Italia con il 7,6% arretra del 2,6%, seguita da Iv con il 2,9% (+0,5%), Azione e +Europa appaiati al 2,3%. Dopo la decisione di Sinistra italiana di non sostenere il governo Draghi, Ipsos ha testato separatamente i due partiti del cartello elettorale Leu: Sinistra italiana è all'1,9% e Articolo 1 all'1,7%. Da notare l'aumento delle altre liste minori che, pur non superando l'1%, nell'insieme raggiungono il 5,1% e sono più che raddoppiate rispetto al mese precedente: le più menzionate sono Cambiamo, Noi con l'Italia, Centro democratico. Nel complesso, i tre principali partiti del centrodestra raggiungono il 47,8% dei consensi, mentre il centrosinistra (escludendo Sinistra Italiana) è al 29,8%.

Resta alta la fiducia per il governo Draghi: il nuovo esecutivo può contare sul 62% dei consensi, mentre per il presidente del Consiglio Mario Draghi il gradimento è al 69%.

Per quanto riguarda i politici, il ministro della Salute Roberto Speranza si conferma al primo posto con un gradimento pari a 40%, in aumento di 2 punti. A seguire Giorgia Meloni (indice 38%), in aumento di 3 punti, come pure Matteo Salvini (32%), quindi Nicola Zingaretti (30%, in aumento di 1). Quasi tutti gli altri leader fanno segnare indici sostanzialmente stabili.