Il Pd continua a crescere, mentre il Movimento 5 Stelle perde terreno. Nel centrodestra, invece, è in leggero calo la Lega: una diminuzione di consensi compensata dalla costante salita di Fratelli d’Italia. Il quadro tratteggiato dalla Supermedia di YouTrend per l’Agi evidenzia soprattutto due trend negli ultimi sondaggi: da una parte la crescita del Pd, che supera la soglia psicologica del 20% e continua a crescere, pur non essendo tornato ai livelli delle elezioni europee (ma allora non c’era ancora stata la scissione renziana); dall’altra il continuo calo del Movimento 5 Stelle che non riesce a risalire la china e va al di sotto del 15%, il livello più basso mai toccato da quando viene realizzata la Supermedia.

Lega e M5s in calo, Pd in crescita: gli ultimi sondaggi

La Lega rimane saldamente il primo partito, pur perdendo lo 0,3% rispetto alla rilevazione di due settimane fa. Ora il Carroccio si attesta al 30,4%: sono i valori più bassi da un anno a questa parte per il partito di Matteo Salvini. Cresce notevolmente, invece, il Partito Democratico: 1,1% in più in due settimane e dato ora al 20,6%. Al contrario, nell’alleanza di governo, perde quasi un punto percentuale (-0,7%) il Movimento 5 Stelle che ora è ben al di sotto della soglia del 15%: i pentastellati si attestano al 14,3%.

Sondaggi, continua a guadagnare voti Fratelli d'Italia

Nel centrodestra continua a guadagnare consensi Fratelli d’Italia: il partito di Giorgia Meloni conquista ancora lo 0,2% e raggiunge l’11,5%, il livello più alto mai conquistato nelle rilevazioni. Lo stesso 0,2% che viene invece perso da Forza Italia nelle ultime due settimane: il partito di Silvio Berlusconi si ferma al 6,3%. In lieve calo troviamo anche Italia Viva: i renziani perdono lo 0,1% e conquistano il 4,3% dei consensi, un dato sostanzialmente stabile rispetto a quanto fatto registrare dalla nascita del partito ad oggi. La Sinistra, infine, è stimata intorno al 2,7%, con un calo lieve rispetto al 2,8% di due settimane fa. Tutti gli altri partiti di centrosinistra messi insieme, invece, fanno registrare il 5,9%, con un calo dello 0,8% nelle ultime due settimane.