Enrico Letta guida la rimonta del Partito Democratico. Il segretario neoeletto sposta già gli equilibri nelle intenzioni di voto degli italiani, anche a pochi giorni dal plebiscito del Nazareno. Sarà stato il botta e risposta con Salvini, o le idee proposte e rilanciate dall'ex presidente del Consiglio, ma il Pd continua a salire nei sondaggi e punta a sfondare di nuovo quota venti punti. L'era pre crisi di governo è un lontano ricordo – a livello di numeri – per i dem, ma con Letta segretario il Pd torna ad avvicinarsi alla Lega. Il partito guidato da Salvini è ancora primo per distacco nelle preferenze dei cittadini ma, secondo il sondaggio Swg letto da Enrico Mentana durante il Tg di La7, cala di quasi un punto nella stessa settimana in cui il Partito Democratico ne recupera quasi due.

Giù la Lega, su il Pd: i 5 Stelle superano Fratelli d'Italia

Secondo il sondaggio di Swg, la Lega è ancora il primo partito per punti percentuali nelle intenzioni di voto dei cittadini, ma perde lo 0,9% in una settimana, calando al 23,3%. Al contrario, in sette giorni, il Partito Democratico di Letta guadagna l'1,6% e risale al 19%. A inseguire i due partiti che da mesi sono in testa nei sondaggi ci sono Movimento 5 Stelle e Fratelli d'Italia: anche in questo caso l'effetto Conte continua a far crescere i grillini, ma meno rispetto alla rimonta delle scorse settimane. I pentastellati guadagnano mezzo punto e salgono al 17,5%, superando il partito di Giorgia Meloni che guadagna lo 0,1% e si ferma al 17,1%.

Crescono Forza Italia e Azione, crolla +Europa

Staccati dai quattro principali partiti italiani nei sondaggi, ci sono Forza Italia, che guadagna lo 0,2% e sale al 6,7%, e Azione di Carlo Calenda, che cresce altrettanto e arriva al 3,4%. Sinistra italiana perde quasi mezzo punto in una settimana e cala al 2,4%, complice la risalita del Pd, seguito da Italia Viva di Matteo Renzi che guadagna lo 0,1% e sale al 2,3%. Scende anche la percentuale di Mdp Articolo 1, anche in questo caso probabilmente a causa della crescita dei dem: meno 0,3% in una settimana, si ferma al 2,1%. Seguono i Verdi con il 2% e +Europa, che crolla nei sondaggi dopo l'addio al veleno di Emma Bonino: ora è all'1,2%, meno 0,8%.