16.931 CONDIVISIONI
Elezioni politiche del 2022 in Italia
22 Luglio 2022
16:09

Silvio Berlusconi si candiderà in Senato alle elezioni politiche del 25 settembre

Il leader di Forza Italia sarà candidato in Senato alle prossime elezioni politiche del 25 settembre, pochi giorni prima di compiere 86 anni. Berlusconi tornerebbe in Parlamento nove anni dopo essere decaduto a causa delle vicende giudiziarie che lo hanno riguardato.
A cura di Tommaso Coluzzi
16.931 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni politiche del 2022 in Italia

Silvio Berlusconi è pronto a tornare in Parlamento. A quasi dieci anni da quando decadde in Senato – nel 2013 per via della legge Severino – il leader di Forza Italia vuole tornare a sedere proprio lì, da dove è stato cacciato. Ingiustamente, secondo lui. Le molte interviste che sta rilasciando in queste ore – in cui si dice pronto a scendere di nuovo in campo – fanno capire che l'ex presidente del Consiglio fa sul serio. Con il centrodestra strafavorito alle elezioni del 25 settembre e il suo rapporto eccellente con Matteo Salvini che gli è costato l'addio di volti storici del suo partito, Berlusconi ha deciso che è il momento giusto per tornare in campo sul serio con una campagna elettorale da protagonista – acciacchi permettendo –  e un ruolo determinante nella prossima legislatura.

Berlusconi non ne ha ancora parlato direttamente, ma ci ha pensato il coordinatore di Forza Italia che da anni svolge il ruolo di suo vice: Antonio Tajani. "Sta come un grillo, si candiderà certamente al Senato", ha annunciato l'ex presidente del Parlamento europeo intercettato a Montecitorio. La nuova discesa in campo di Berlusconi, insomma, è ufficiale e soprattutto concreta. Per la prima volta dalla sua riabilitazione – avvenuta nel maggio del 2018, quando il Tribunale di Sorveglianza di Milano ha cancellato gli effetti della condanna da parte della Cassazione – il leader di Forza Italia si può ricandidare alle elezioni politiche. Nel 2018, infatti, si erano appena tenute.

È probabile che Berlusconi torni come candidato al Senato da capolista di Forza Italia, a pochi mesi dalla corsa al Quirinale che lo ha visto protagonista seppure ritirato in partenza. Il suo partito resta determinante per la coalizione di centrodestra – che si sta ricompattando dopo la spaccatura sul sostegno del governo Draghi un anno e mezzo fa – e per ottenere la maggioranza assoluta e governare cinque anni. E Berlusconi vuole esserci, da protagonista. Ancora una volta.

16.931 CONDIVISIONI
222 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni