11.250 CONDIVISIONI
Coronavirus
25 Luglio 2021
19:40

Scuola, l’appello di Figliuolo ai genitori: “Portate i figli a vaccinarsi per tornare in classe”

Il commissario per l’emergenza Coronavirus, Francesco Paolo Figliuolo, si rivolge ai genitori e chiede di portare a vaccinare i propri figli in vista del rientro a scuola: “Per il benessere del bambino è importante la scuola in presenza. Per far ciò bisogna portare a vaccinare gli insegnanti, il personale docente e non, ma anche i genitori devono portare i propri figli dai 12 anni in su a vaccinarsi”.
A cura di Stefano Rizzuti
11.250 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Vaccinare gli studenti al più presto per poter ritornare tutti a scuola in presenza. Questo è l’obiettivo del commissario straordinario per l’emergenza Coronavirus, Francesco Paolo Figliuolo, che rivolge anche un appello ai genitori: far vaccinare i propri figli. “Per il benessere del bambino è importante la scuola in presenza. Per far ciò bisogna portare a vaccinare gli insegnanti, il personale docente e non, ma anche i genitori devono portare i propri figli dai 12 anni in su a vaccinarsi. È importante perché così blocchiamo la pandemia”, afferma Figliuolo intervenendo al Sestriere all’inaugurazione di una mostra sulle Olimpiadi invernali di Torino 2006. Per il commissario straordinario dobbiamo “cominciare le vaccinazioni per tutto il personale che andrà a scuola, soprattutto i ragazzi dai 12 ai 18 anni. Ce la dobbiamo fare, le cose stanno andando”.

Figliuolo: a fine luglio 60% vaccinati

Figliuolo fissa anche un altro obiettivo per la campagna vaccinale nell’immediato: “Siamo al 55% della popolazione vaccinabile vaccinata. Avevo detto che a fine luglio saremmo stati al 60% e ci arriveremo sicuramente. È chiaro che ora tutto è subordinato all'arrivo dei vaccini, che arrivano in maniera regolare in questo periodo, e al grande lavoro che si sta facendo con le regioni, le province, la Difesa, la Protezione Civile e il mondo delle associazioni. C’è ancora un pezzo di strada da fare, siamo all'ultimo miglio”.

In arrivo prezzi calmierati per i tamponi

Il commissario straordinario per l’emergenza Coronavirus chiede di non alimentare le “polemiche sul green pass. Continuiamo a vaccinarci: è per il nostro bene, per il bene delle persone fragili e della comunità”. Negli ultimi giorni, con il green pass obbligatorio per entrare in alcuni luoghi, c’è stato “un boom di adesioni alla campagna vaccinale”, il che comporta che “qualcuno dovrà avere pazienza e aspettare un po’”. Intanto, comunque, si sta lavorando ai prezzi calmierati per i tamponi: arriverà “a breve un provvedimento per poter fare i tamponi a prezzo calmierato, in modo che chi non può vaccinarsi in questo momento possa avere il green pass”.

11.250 CONDIVISIONI
27046 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni