video suggerito
video suggerito
Covid 19

Scuola, è scontro sulle mascherine. Toti: “Regioni contrarie all’obbligo in classe”

Il vertice tra governo, regioni ed enti locali sulla scuola deve risolvere molti punti critici sulla ripresa delle attività in classe e sul nodo dei trasporti pubblici. Ad aggiungere un altro elemento è il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, che esprime la ferma contrarietà sua e di alcuni suoi colleghi all’obbligo per gli studenti di indossare la mascherina in aula.
A cura di Stefano Rizzuti
350 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Nella giornata del vertice tra governo e Regioni sulla scuola, la distanza tra le due parti sembra non ridursi. Anzi, emergono anche nuovi elementi di scontro. Il vertice, in videoconferenza, si concentra soprattutto sulle linee guida per la ripartenza della scuola e sulla questione del trasporto pubblico. Ma ad aggiungere un nuovo tema è il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, che si dice contrario – e, a suo dire, non da solo – all’uso della mascherina in classe. Obbligo che vale solo nel caso in cui non sia possibile rispettare il distanziamento di un metro. All’incontro partecipano il ministro degli Affari regionali, Francesco Boccia, la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, il ministro della Salute, Roberto Speranza, la ministra dei Trasporti, Paola De Micheli, il commissario straordinario, Domenico Arcuri, il coordinatore del Cts, Agostino Miozzo, e i presidenti di Regione, oltre ai rappresentanti di Anci e Upi.

La prima risposta del governo, però, non sembra un’apertura nei confronti delle Regioni. Il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, durante la trasmissione L’Aria che tira, su La7, ribadisce la linea: “O c’è la distanza di un metro o c’è la mascherina, serve buon senso. Sarà molto difficile farla tenere a bambini da 6 e 10 anni, ma dobbiamo ridurre le chance che il virus circoli e la mascherina è sicuramente un ausilio importante quando i bambini sono vicini. Quando sono distanti a mio avviso se ne può fare a meno”.

Toti: Regioni contrarie a mascherine a scuola

Il presidente della Regione Liguria prende posizione sull’uso della mascherina a scuola. E lo fa anche a nome di altri suoi colleghi: “Credo che il no all'obbligo della mascherina in classe sia una posizione ampiamente condivisa dalle Regioni. Così ho sentito esprimersi tanti governatori, mi sembra poco proponibile tenere i bambini seduti con una mascherina per molte ore. La mascherina non è l'unico problema che abbiamo, va risolto quello della rilevazione della temperatura, come portare a scuola i ragazzi su un sistema di trasporto pubblico per il quale il Governo continua a dare regole impraticabili, così come i banchi singoli, che non sappiamo a chi sono stati ordinati”.

Scuola, la posizione dei sindaci: servono fondi aggiuntivi

Le questioni in sospeso, però, sono anche altre. E riguardano non solo i presidenti di Regioni: a far sentire la voce dei primi cittadini è Antonio Decaro, sindaco di Bari e presidente dell’Associazione nazionale dei comuni italiani (Anci). Secondo Decaro serve nell’immediato una norma per le assunzioni, ma allo stesso tempo è necessario avere dei fondi aggiuntivi pari a 200 milioni di euro per il trasporto scolastico. Le proposte verranno avanzate durante il vertice dallo stesso Decaro.

350 CONDIVISIONI
32822 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views