537 CONDIVISIONI
News sul caso Daniela Santanchè

Conte: “Santanchè ha mentito, dopo servizio Report quadro si aggrava, Meloni la costringa a dimettersi”

Dopo l’ultimo servizio di Report, che ha mostrato le bugie dette da Santanchè durante l’informativa in Senato, Conte chiede l’intervento di Meloni: “Deve salvare l’onore delle istituzioni e costringerla alle dimissioni”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Annalisa Cangemi
537 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
News sul caso Daniela Santanchè

Dopo la nuova puntata dell'inchiesta di Report sull'attività imprenditoriale della ministra del Turismo Daniela Santanchè le opposizioni continuano a chiederne le dimissioni.

"Per la ministra Santanchè il quadro si aggrava sempre più, dagli ultimi riscontri emerge che ha mentito quando è venuta al Senato, ha mentito quindi davanti al Paese, deve assolutamente dimettersi senza indugio e Meloni deve salvare l'onore delle istituzioni e costringerla alle dimissioni", ha detto il leader pentastellato Giuseppe Conte, incontrando i giornalisti fuori dal Senato.

Il nuovo servizio di Report andato in onda ieri sera mette in luce infatti diverse incongruenze nella ricostruzione che Santanchè ha fatto in Aula la scorsa settimana, e dimostra che su diverse questioni la titolare del Turismo ha mentito. Per esempio sulla vicenda dell'ex dipendente di Visibilia, Federica Bottiglione, che ha denunciato di aver lavorato durante l'emergenza Covid, nonostante fosse stata messa in cassa integrazione a zero ore, a sua insaputa. Santanchè in Aula aveva detto: "Di fronte alla contestazione tardiva della dipendente sulla cassa integrazione, pur ritenendo le sue affermazioni infondate e pur essendo io certa che quella dipendente non ha mai messo piede in Visibilia dall’entrata della sua cassa integrazione, la società ha preferito sanare la posizione". 

Ma, come ha spiegato l'ex dipendente a Report, in quel periodo la sua retribuzione, 1000 euro al mese, arrivava sotto forma di rimborso spese, e anzi, per aumentare lo stipendio, nel periodo dell'emergenza Bottiglione inizia anche a collaborare come assistente parlamentare con direttamente con l'allora senatrice Santanchè e con il senatore Ignazio La Russa.

Ma non è l'unico punto su cui Report inchioda Santanchè. La ministra infatti, parlando dei compensi ricevuti dalle sue società, dice di non aver mai incassato più 100mila euro lordi annui: in realtà, come spiega l'inchiesta di Giorgio Mottola, in meno di 9 anni la ministra ha ottenuto dalla sua attività 2,5 milioni di euro, e i documenti dimostrano i suoi compensi hanno superato i 400mila euro lordi all'anno anche quando la società perdeva milioni di euro all'anno.

Dopo l'informativa resa a Palazzo Madama dalla ministra di Fdi, il M5s ha presentato una mozione di sfiducia individuale, che sarà votata sicuramente dal Pd, e che però rischia di slittare: potrebbe essere votata dopo la pausa estiva, ma tutto dipenderà dalla calendarizzazione che sarà stabilita dalla capigruppo.

537 CONDIVISIONI
47 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni