6.821 CONDIVISIONI
Covid 19
30 Aprile 2020
08:26

Salvini passa la notte al Senato con i parlamentari leghisti: “Governo abolisca autocertificazione”

È andata avanti per tutta la notte l’occupazione da parte dei parlamentari leghisti delle aule di Camera e Senato. Salvini: “È ora di restituire la fiducia agli italiani eliminando l’autocertificazione, perché la gente ha testa, e liberando le forze dell’ordine da questo impegno perché tornino al loro sacrosanto lavoro”. La staffetta proseguirà anche oggi.
A cura di Annalisa Cangemi
6.821 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

I parlamentari della Lega continureanno a occupare a oltranza le aule di Camera e Senato. Sono 74 i parlamentari del Carroccio che hanno trascorso la notte tra Montecitorio e Palazzo Madama, per protestare contro il governo. Presenti, tra gli altri, Matteo Salvini al Senato, che questa mattina è ritornato a casa, ed entrambi i capigruppo nei rispettivi emicicli. Oggi, come spiega una nota della Lega, proseguirà la staffetta di deputati e senatori, che non ostacoleranno però i lavori parlamentari già previsti.

Ieri notte, dopo che si è conclusa la riunione dei capigruppo del Senato, la Presidente Casellati ha dato mandato ai questori di sgombrare l'aula ma i senatori della Lega si sono rifiutati di uscire. Secondo il capogruppo del Pd Andrea Marcucci, "è la prima volta nella storia della Repubblica che ‘un'aula viene occupata durante una emergenza come quella che stiamo vivendo, solo per farsi selfie".

"Gli italiani in questi 50 giorni hanno dimostrato di essere bravi, rispettosi delle regole e di meritare fiducia. Su più di 10 milioni di controlli le infrazioni sono state date al 3%. È ora di restituire la fiducia agli italiani eliminando l'autocertificazione, perché la gente ha testa, e liberando le forze dell'ordine da questo impegno perché tornino al loro sacrosanto lavoro", ha detto il segretario della Lega, intervistato da Telelombardia, ironizzando sulle parole del viceministro alla Salute Sileri: "Ieri l'ho riascoltato tre volte, ma se dice che si può andare a trovare l"amico vero'…".  Salvini è pronto a ritornare a Palazzo Madama alle 9.

"Siamo rimasti in Parlamento e andremo avanti senza disturbare nessuno o interrompere lavoro, a distanza con le mascherine perché gli italiani ci hanno detto ‘portate la nostra voce'. Dopo 50 giorni inizia a pesare la chiusura", ha detto ancora il leader della Lega. "Non siamo stati a giocare a briscola, rispondevamo alle domande delle persone su affitto, bollette, mutui", perché su questo "non c'è nessun aiuto", ha aggiunto Salvini.

"L'Italia lasci perdere il Mes ed emetta invece 35 miliardi di Buoni del Tesoro esentasse per finanziare la Fase 2", ha detto ancora. "Se pure il quotidiano Repubblica scrive che col Mes l'Italia avrà una ‘vigilanza rafforzata', mi preoccupo. Molto meglio Buoni del Tesoro nostri, sarei più tranquillo".

"Le porte del Parlamento sono aperte a tutti, giorno e notte. Siamo lì pacificamente, abbiamo raccolto tutte le carte anche dai banchi del governo e lasciato l'Aula più pulita di prima. Spero che oggi, visto che andremo avanti ancora con questa proposta pacifica e costruttiva, tutto il centrodestra si unisca. Poi io non vado a commentare quando gli altri fanno proteste e manifestazioni, ognuno ha diritto di decidere cosa fare", ha detto poi rispondendo ad una domanda sulle perplessità di Fratelli d'Italia rispetto all'iniziativa leghista. Giorgia Meloni ha parlato di iniziativa non concordata.

I questori del Senato, a quanto riferiscono fonti parlamentari, su mandato della presidente Maria Elisabetta Casellati hanno chiesto ai senatori della Lega di sgomberare l'Aula. La Lega si è rifiutata.

6.821 CONDIVISIONI
31632 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni