233.449 CONDIVISIONI
29 Aprile 2020
14:42

Fase 2, anche l’amicizia è un affetto stabile: lo afferma il vice Ministro della Salute

Il viceministro della Salute Salute Pierpaolo Sileri ha confermato che tra gli affetti stabili, che si potranno incontrare a partire dal 4 maggio, rientrano anche le amicizie sempre nel rispetto delle misure di sicurezza anti-Covid: “Se è considerato un amico vero e non è una scusa. Serve il buonsenso, questo è un periodo di transizione, servono le regole per far capire che non è un liberi tutti”.
A cura di Ida Artiaco
233.449 CONDIVISIONI

Via libera con la fase 2 all'incontro tra amici, sempre nel rispetto delle misure di sicurezza per evitare il contagio da Coronavirus. Anche un amico, infatti, può essere considerato un ‘affetto stabile‘, e quindi si potrà andare a trovarlo dopo il 4 maggio. Lo ha affermato il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri intervenendo alla trasmissione di Radio Rai1 Un Giorno da Pecora. "Anche un'amicizia può essere un affetto stabile, come un fidanzato – ha spiegato Sileri – se è considerato un amico vero e non è una scusa. Se io incontrassi un amico caro ora, dopo tre mesi, lo abbraccerei e ci scapperebbe pure una lacrimuccia. Serve il buonsenso, questo è un periodo di transizione, servono le regole per far capire che non è un liberi tutti". Qualche consiglio? "Il metro va bene, ma se è di più è meglio, questo se non hai la mascherina. Mentre all'aperto il rischio di contagio è più improbabile, ma la medicina è fatta di probabilità", ha sottolineato il viceministro.

Nel dpcm firmato il 26 aprile scorso dal premier Giuseppe Conte, si annuncia l'avvio della fase 2 dell'emergenza Coronavirus, con un primo e graduale allentamento delle misure restrittive per evitare l'ulteriore diffusione della pandemia nel nostro Paese. Il testo prevede, oltre alla riapertura di alcune attività non essenziali, anche la possibilità, a partire dal 4 maggio, di incontrare alcune persone al di fuori delle urgenze, dei motivi di salute e di quelli lavorativi. In particolare, nel primo comma del primo articolo del testo, si legge che “sono consentiti solo gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute e si considerano necessari gli spostamenti per incontrare congiunti purché venga rispettato il divieto di assembramento e il distanziamento interpersonale di almeno un metro e vengano utilizzate protezioni delle vie respiratorie”. Secondo questo provvedimento, quindi, sarà possibile incontrare i congiunti.  Nei giorni scorsi Palazzo Chigi aveva specificato in questa categoria rientrano i fidanzati, le fidanzate e tutti quelli che vengono definiti "affetti stabili", così come le amicizie. Ma è necessaria sempre cautela. Secondo Sileri è possibile che i casi tornino a crescere dopo l'allentamento del lockdown. "Lo vedremo fra un paio di settimane – ha spiegato – ma è molto probabile".

233.449 CONDIVISIONI
Quarta dose vaccino anti Covid, cosa dovrà fare il nuovo ministro della Salute secondo Speranza
Quarta dose vaccino anti Covid, cosa dovrà fare il nuovo ministro della Salute secondo Speranza
Test di ingresso a Medicina 2023/2024, si cambia: quiz TOLC ad aprile e luglio
Test di ingresso a Medicina 2023/2024, si cambia: quiz TOLC ad aprile e luglio
Nord Stream, quando arriverà in Italia la nube di metano e perché non c'è alcun pericolo
Nord Stream, quando arriverà in Italia la nube di metano e perché non c'è alcun pericolo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni