"Non sono dichiarazioni fuori luogo perché visto come vanno i processi, le confische, i sequestri, le condanne che subisce la Lega e che subisco io non mi sembra che ci sia nulla di condizionato, anzi": con queste parole Matteo Salvini torna a commentare delle dichiarazioni del sottosegretario della Lega, Claudio Durigon, emerse dall'inchiesta di Fanpage.it, per cui il generale della Guardia di Finanza responsabile delle indagini sul Carroccio sarebbe stato nominato dallo stesso partito. Ospite a The Breakfast Club su Radio Capital e rispondendo alla domanda se le dichiarazioni di Durigon fossero false o gravi, Salvini ha detto: "Mi pare ovvia la prima".

Cosa ha detto Salvini sull'inchiesta di Fanpage e le dichiarazioni di Durigon

Per il leader della Lega, quindi, quanto affermato dal sottosegretario Durigon sarebbe falso. Salvini ha anche detto di essersi confrontato con lui nelle ultime ore, ma per parlare di "milioni di cartelle esattoriali che rischiano di partire da domani, in piena crisi economica" e per lavorare al loro rinvio.

Tornando poi sulla nostra inchiesta e sulle promesse di nomine fatta da Durigon, Salvini ha aggiunto: "Il video arriva da una persona che ha avuto problemi con la giustizia, che aveva litigato ed era stata allontanata dal sindacato. L'attendibilità delle persone che registrano e spiano la dice tutta. Parliamo delle cose serie, qui non c'è neanche un indagato. Di cosa stiamo parlando?".

"Durigon non deve dimettersi"

Anche ieri Salvini aveva commentato quanto emerso dalla nostra inchiesta e le richieste, provenienti da diverse parti politiche, di dimissioni del sottosegretario leghista. "Mi sembra una vicenda surreale, la mia idea è che i Cinque Stelle si stiano agitando tanto per nascondere i problemi di casa Grillo, su cui non mi permetto di dare un giudizio", aveva detto Salvini puntando il dito contro il M5s e chiamando in causa la vicenda giudiziaria che coinvolge il figlio di Beppe Grillo. E ancora ai giornalisti, ridendo: "Le dimissioni di Durigon per la vostra inchiesta? Porta pazienza…"

Invia la tua segnalazione
al team Backstair