Covid creato in laboratorio, Trump è amico di Conte, essere o non essere di destra. Matteo Salvini a Mezz'ora in più, condotto da Lucia Annunziata, è un frullatore, per citare una definizione di Corrado Augias. Tra i passaggi più interessanti dell'intervista andata in onda su Rai 3 c'è l'assoluta certezza, manifestata dal leader della Lega, che il Covid-19 provenga da un laboratorio di Wuhan: "Se in Cina avessero evitato di fare fottutissimi esperimenti che hanno contagiato il resto del mondo, parleremmo d’altro – attacca Salvini – È agli atti che sia uscito da un laboratorio di Wuhan". E poi, mentre la giornalista gli ripete che non ci sono prove di questa teoria, lui ripete: "Da dove è partito il virus? Da Marte? No, dalla Cina". E ancora: "Non dico che l'abbiano fatto apposta, ma è partito dalla Cina e per almeno 4 mesi hanno mentito".

Trump ha perso le elezioni americane, lo ammette anche Salvini, dopo aver sostenuto il tycoon con tanto di mascherina personalizzata. "Le immagini di questa settimana rischiano di mettere in discussione tutto l’operato", ha detto il leader della Lega rispetto alla violenza di Washington. Poi ha virato sul tema della chiusura degli account social di Trump: "Mi domando dove stiamo andando, chi decide cosa si può dire o non dire, certa sinistra si sente superiore agli altri e decide chi può fare una cosa e chi no". La violenza "va condannata", vedere qualcuno "che aggredisce una donna e un uomo in divisa non fa parte del mio modo di essere". Uno dei "più grandi amici di Trump è il presidente del Consiglio italiano, Giuseppe Conte, ricorderete forza Giuseppi", ha attaccato Salvini. "Sarà Biden a confrontarsi con me se tornerò al Governo".

Sulla crisi di Governo, Salvini ce l'ha con tutto l'esecutivo, ma soprattutto con alcuni: "Vediamo se Renzi una volta tanto fa quello che dice e la ministra Azzolina, che ci aveva promesso il ritorno dei ragazzi a scuola". Sulla sua identità politica arriva il rilancio: "Io non mi sento di destra, sono categorie vecchie – ha spiegato – Ci sono scelte diverse, io non ritengo che Renzi sia di sinistra, né Zingaretti. Superiamo queste distinzioni, io sono liberale e conservatore: per la libertà". Ad esempio "spero si vaccini più gente possibile, ma senza obbligo". Poi, "se aspettiamo Arcuri campa cavallo". Sul tema elezioni presenta una lista alla conduttrice di Paesi che voteranno nei prossimi mesi, per sottolineare come, dal suo punto di vista, si possa andare alle urne anche in Italia, "se non sono in grado di governare vadano in Parlamento". Salvini ha detto che gli piacerebbe sentire Conte, perché lo cerca da inizio dicembre, ma "è scomparso da un mese a questa parte".

Sul rimpasto nella giunta della Regione Lombardia, che l'ha visto protagonista in determinate scelte, Salvini ha specificato che "l’assessore è di Forza Italia", riferendosi a Gallera, "ma non ci sono meriti e demeriti, nel 2021 abbiamo voluto dare una marcia in più". L’Italia è il Paese al mondo "con più morti in percentuale agli abitanti", e non per questo "dico che è colpa di Di Maio, Zingaretti e Speranza". La Lombardia è la Regione italiana "dove ogni anno vengono più malati dalle altre a farsi curare, il modello sanitario pubblico e privato lombardo funziona". Salvini ha criticato duramente le indagini su "medici e dirigenti sanitari", che "mentre cercavano i respiratori in giro per il mondo si vedevano recapitare un avviso di garanzia". Nessuna colpa nella gestione dell'emergenza Covid in Lombardia, secondo Salvini "se ti arrivano mille malati insieme neanche se sei Gesù bambino riesci a ricoverarli tutti".