Il Movimento 5 Stelle chiama al voto i suoi iscritti per scegliere i candidati alle elezioni regionali in Emilia Romagna e Calabria. Due voti in parte diversi – ma entrambi sulla piattaforma Rousseau – per decidere chi saranno i candidati consiglieri in Calabria e per ratificare o rifiutare la scelta di Francesco Aiello come candidato alla presidenza, mentre in Emilia Romagna bisognerà scegliere anche il candidato alla successione di Stefano Bonaccini. Si vota a partire da domani, 11 dicembre, e a poter esprimere il loro parere saranno solamente gli iscritti residenti nelle due regioni.

Regionarie Calabria, come si vota

Per quanto riguarda le regionarie in Calabria si voterà mercoledì 11 dicembre dalle 10 alle 19 per esprimere due scelte. Da una parte i candidati consiglieri e dall’altra la decisione sul candidato presidente. Ogni iscritto potrà esprimere fino a tre preferenze per i candidati alla carica di consigliere della propria circoscrizione. L’altro voto servirà invece per ratificare la proposta di Francesco Aiello come candidato alla presidenza delle Regione “nell’ambito di una coalizione composta da Movimento 5 Stelle e liste civiche”, come si legge sul blog delle stelle.

Nel caso in cui l’esito sarà negativo, si terrà una nuova votazione nella giornata successiva, giovedì 12 dicembre: gli iscritti saranno chiamati, in tal caso, a votare il candidato presidente in una lista composta dai tre candidati più votati in ogni circoscrizione. Se uno dei candidati dovesse rinunciare, verrebbe individuato il candidato successivo con gli stessi requisiti. Gli iscritti per questa votazione potranno esprimere una sola preferenza.

Regionali Emilia Romagna, M5s sceglie candidato presidente

Per l'Emilia-Romagna si voterà l’11 dicembre dalle 10 alle 19 sulla piattaforma Rousseau. In questa votazione si sceglieranno i candidati consiglieri regionali, mentre il giorno dopo – giovedì 12 dicembre dalle 10 alle 19 – gli iscritti decideranno chi sarà il candidato alla presidenza della Regione. Per quanto riguarda la prima votazione, ogni iscritto può esprimere fino a tre preferenze per i candidati della propria circoscrizione. Poi il candidato consigliere arrivato primo nella sua circoscrizione farà parte della lista dei candidati alla carica di presidente.

La seconda votazione si terrà giovedì 12 dicembre tra i più votati in questa sorta di primo turno. In caso di rinuncia da parte di un candidato consigliere, parteciperà alle votazioni del 12 dicembre il candidato immediatamente successivo con gli stessi requisiti. Per la scelta del candidato presidente ogni iscritto potrà esprimere una sola preferenza. Potranno votare, così come in Calabria, solo gli iscritti da almeno sei mesi con documento certificato.