Il concorso per assumere i 3mila navigator, incaricati di ‘guidare' i beneficiari del reddito ci cittadinanza almeno per i prossimi due anni nel percorso di reinserimento lavorativo si è concluso. Durante la tre giorni di prove a Roma si calcola che si è presentato solo un candidato su tre: 19.582 partecipanti, su 53.907, cioè il 36,33%. Lo ha fatto sapere ieri sera Anpal Servizi. A vincere il posto adesso sarà un candidato su 6: i posti a disposizione per diventare navigator e andare così a supportare i Centri per l'Impiego di tutta Italia (ogni partecipante poteva indicare una sede di preferenza) nelle attività previste dal Reddito di Cittadinanza sono infatti 2980.

I candidati che risultano vincitori o idonei secondo il punteggio conseguito con le 100 risposte al test si selezione sono precisamente 5.960. "Percentuale migliore delle aspettative – ha sottolineato in una nota di Anpal Servizi – visto che sia la società incaricata della selezione che Fiera di Roma registrano generalmente tassi di partecipazione intorno al 30% per questo genere di concorsi". Secondo l'agenzia all'ultimo concorso Inps di due anni fa, realizzato dalla stessa società che cura la selezione per i navigator, il tasso di partecipazione era stato del 27%.Anpal Servizi comunicherà nei prossimi giorni i dettagli sui vincitori in ambito provinciale.

La tre giorni di prove selettive indetta da Anpal Servizi per individuare i profili idonei a rendere del tutto operativa la misura cardine del Movimento Cinque Stelle, ha visto la partecipazione in prevalenza di donne, trenta-quarantenni, con laurea per lo più in materie umanistiche (giurisprudenza, psicologia) che hanno risposto a quesiti che andavano dalla conoscenza del reddito di cittadinanza e delle materie riguardanti il mercato del lavoro, alla cultura generale, marketing, economia aziendale.