23 Gennaio 2023
19:38

Quanto guadagnano i ministri del governo Meloni: Nordio il più ricco, Tajani tra i più “poveri”

Non tutti i ministri hanno ancora pubblicato i dati sulle loro dichiarazioni dei redditi, ma già da ora è possibile fare una classifica sui membri più ricchi del governo Meloni.
A cura di Annalisa Girardi

È il ministro della Giustizia, Carlo Nordio, il ministro più ricco del governo Meloni. Almeno secondo le dichiarazioni dei redditi pubblicate sul sito di Palazzo Chigi. Dopo la presidente del Consiglio, che per l'anno 2021 ha dichiarato un reddito di poco più di 150mila euro e un immobile di proprietà, è arrivato il momento di analizzare le dichiarazioni dei suoi ministri. La classifica è ancora parziale, ma per il momento il Guardasigilli si trova in cima. All'altra estremità il ministro per gli Affari europei, Raffaele Fitto, che per il 2021 avrebbe segnalato un imponibile di poco più di 2 mila euro. C'è però una spiegazione: non risulta il suo stipendio da europarlamentare, incarico che ricopriva quell'anno, che viene tassato direttamente a Bruxelles.

Non tutti i ministri hanno ancora comunicato i loro dati, per cui si tratta ancora di una classifica parziale. Ad assicurarsi la prima posizione per ora, come abbiamo detto, è Nordio che per il 2021 ha dichiarato un imponibile di oltre 230 mila euro (per la precisione 232.438). Sopra i 200 mila euro troviamo anche il ministro dell'Istruzione, Giuseppe Valditara (210.411 euro) e quello della Cultura, Gennaro Sangiuliano (204.780 euro). Prima di entrare nella squadra di governo il primo svolgeva la professione di medico, il secondo era direttore del Tg2.

Proseguiamo. A seguire troviamo il ministro dello Sport, Andrea Abodi con 175 mila euro, la ministra del Lavoro, Marina Calderone con 166.443 euro e il ministro per l'Autonomia, Roberto Calderoli con 147 mila euro. Dopo di loro c'è Anna Maria Bernini, ministra dell'Università, con 121.987 mila euro, seguita dal ministro della Protezione Civile, Nello Musumeci con 105.497 euro. E ancora: la ministra per la Disabilità, Alessandra Locatelli, con 104.960 euro.

Sotto la soglia dei 100 mila euro troviamo Francesco Lollobrigida, ministro dell'Agricoltura con 99.982 euro, Paolo Zangrillo, ministro della Pubblica amministrazione con 98.471 euro, Luca Ciriani, ministro dei Rapporti con il Parlamento con 94.540 euro, Antonio Tajani, ministro degli Esteri con 54.434 euro, Eugenia Roccella, ministra della Famiglia con 47.690 euro e, appunto, Raffale Fitto, titolare degli Affari esteri con solo 2.089 euro di imponibile. Come hanno già comunicato dal suo staff, però, questa cifra non tiene conto dello stipendio da deputato europeo.

Come si può notare, la classifica non è completa. Manca in primis ancora l'altro vicepresidente del Consiglio e leader della Lega, Matteo Salvini. Ma anche il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, la ministra del Turismo, Daniela Santanché, o il ministro della Salute, Orazio Schillaci.

Caso Regeni, il ministro Tajani:
Caso Regeni, il ministro Tajani: "È gravissimo, ma servono relazioni diplomatiche con l'Egitto"
Migranti, vertice a Palazzo Chigi con Meloni, Salvini e Tajani: governo al lavoro per limitare arrivi
Migranti, vertice a Palazzo Chigi con Meloni, Salvini e Tajani: governo al lavoro per limitare arrivi
Cosa vuole fare il ministro Nordio sulle intercettazioni telefoniche
Cosa vuole fare il ministro Nordio sulle intercettazioni telefoniche
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni