417 CONDIVISIONI
Emergenza immigrazione
25 Luglio 2022
10:59

Migranti, continuano gli sbarchi a Lampedusa: quasi duemila persone nell’hotspot al collasso

La situazione a Lampedusa si fa sempre più drammatica: nell’hotspot al collasso, che potrebbe ospitare fino a 350 migranti, ci sono 1.871 persone. Il sindaco chiede una nave umanitaria.
A cura di Tommaso Coluzzi
417 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Emergenza immigrazione

A Lampedusa l'emergenza immigrazione è tornata a farsi sentire in maniera drammatica. Sull'isola gli sbarchi non si sono mai interrotti, ma nelle ultime ore – complici le condizioni meteorologiche favorevoli – la situazione è degenerata rapidamente. Sono 1.871 i migranti ospitati, al momento, nell'hotspot di Lampedusa, a fronte dei 350 posti disponibili. Sono sette gli sbarchi registrati solo dall'alba di oggi. "Oggi iniziano i trasferimenti con i traghetti di linea, domani arriverà la nave Diciotti e si provvederà celermente a svuotare l'hotspot – spiega il sindaco Filippo Mannino – Chiedo con forza alla prefettura di Agrigento e al ministero dell'Interno di predisporre, almeno per tutto il periodo estivo, una nave umanitaria". Così "riusciremmo a tamponare il sovraffollamento almeno durante l'estate, si eviterebbero scene di degrado, rischi per la salute e non saremmo in perenne emergenza hotspot".

Ieri sono approdate sull'isola nel Mediterraneo 784 persone. Le motovedette della Guardia costiera e della Guardia di Finanza continuano a trovare barche di piccole dimensioni, su cui si trovano gruppi di migranti salpati principalmente da Libia e Tunisia. Viaggiano a gruppi di poche decine e arrivano nei pressi di Lampedusa con le imbarcazioni spesso alla deriva.

C'è anche chi non riesce ad arrivare alla terra ferma e rischia di morire in mare. Ieri dalla nave umanitaria Sea Watch 3 sono stati evacuati una donna in stato avanzato di gravidanza, insieme al marito, e un bimbo piccolo con gravi ustioni insieme ai suoi genitori. Ci sono però ancora 439 persone a bordo della nave dell'Ong, in attesa di un porto sicuro.

Lo stesso accade a bordo della Ocean Viking, che ha tratto in salvo 73 persone, tra cui un bambino di un anno, da un gommone quasi sgonfio a 37 miglia dalle coste libiche. Sulla nave umanitaria di Sos Mediterranee ci sono, a questo punto, 268 naufraghi. Tra loro più di cento sono minori non accompagnati.

417 CONDIVISIONI
309 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni