AGGIORNAMENTO: La nave Asso 30, che batte bandiera italiana, arriverà in porto a Pozzallo alle 11 di domani mattina e trasferirà i 151 migranti salvati ieri sera nel centro siciliano."Tra ieri sera e stamattina circa 200 persone in pericolo sono state salvate in acque internazionali e sono ora a bordo del mercantile Asso 30, battente bandiera italiana. La Guardia costiera è informata. Le persone sono scappate dalla Libia e devono essere portate in salvo in Europa!", aveva fatto sapere su Twitter Alarm Phone, il servizio telefonico dedicato alle persone in difficoltà in mare.

Le persone salvate dalla motonave dell'Eni che opera a supporto delle piattaforme petrolifere, in assenza di altre navi delle ong operative in zona, si trovano in questo momento sull'imbarcazione battente bandiera italiana ‘Asso Trenta' in acque internazionali. Il coordinamento Sar, come ha spiegato il giornalista Sergio Scandura, è stato assunto dal Maritime Rescue Coordination Centre di Roma, che aveva inoltrato una richiesta di porto sicuro per lo sbarco al ministero degli Interni.