6.361 CONDIVISIONI
Coronavirus
25 Luglio 2021
21:14

L’appello di Speranza agli italiani: “Siamo più liberi se siamo vaccinati”

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, rivolge un appello agli italiani: “Green pass e vaccini sono due strumenti essenziali con cui chiudere questa stagione così difficile provare ad aprirne un’altra e siamo più liberi se siamo vaccinati. Il mio appello a tutti gli italiani è di continuare a vaccinarsi”.
A cura di Stefano Rizzuti
6.361 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, torna a chiedere agli italiani di vaccinarsi, difendendo la scelta di introdurre il green pass obbligatorio per accedere in alcuni luoghi. “Siamo più liberi se siamo vaccinati”, afferma il ministro intervistato dal Tg1. “Abbiamo superato 65 milioni di dosi somministrate, il 65% delle persone vaccinabili ha avuto una prima dose e il 55% ha completato il ciclo. Dobbiamo insistere – afferma Speranza – credo che gli italiani abbiano ben chiaro che il vaccino sia l'arma essenziale per metterci alle spalle questi mesi così difficili. Green pass e vaccini sono due strumenti essenziali con cui chiudere questa stagione così difficile provare ad aprirne un'altra e siamo più liberi se siamo vaccinati. Il mio appello a tutti gli italiani è di continuare a vaccinarsi”.

Secondo Speranza “i vaccini sono la nostra arma per riconquistare la libertà”. Il riferimento è soprattutto al green pass: “È uno strumento che ci consente di rendere più sicuri i luoghi della socializzazione, i posti dove incontreremo i nostri amici e le nostre famiglie”. Il ministro della Salute sottolinea che “c’è stata un’accelerazione molto forte di prenotazioni dopo che il governo ha annunciato l'estensione dell'utilizzo del Green Pass”. Speranza si sofferma sulla campagna vaccinale, che “sta andando bene”, ma la situazione epidemiologica è in peggioramento: l’aumento dei contagi è “causato dalla variante Delta che è molto insidiosa e veloce nel diffondersi. Proprio per questo, oggi più che mai, dobbiamo rispettare i comportamenti corretti che abbiamo imparato in questi mesi così difficili: l'utilizzo della mascherina, il distanziamento e soprattutto insistere col vaccino, che è l'arma più importante che abbiamo per difendere noi stessi e per proteggere tutti gli altri”.

6.361 CONDIVISIONI
27047 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni