42.600 CONDIVISIONI
Coalizione Centrodestra
44%
56 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26%
5 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.6%
5 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.7%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
60375 sezioni su 60399
Ultimo aggiornamento: 19 ore fa
Coalizione Centrodestra
43.8%
121 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26.1%
12 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.4%
10 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.8%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
61394 sezioni su 61417
Ultimo aggiornamento: 19 ore fa
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia
17 Agosto 2022
13:48

La proposta di Giuseppe Conte: diminuire l’orario di lavoro e mantenere lo stesso stipendio

Meno ore di lavoro, stesso stipendio. È una proposta di Giuseppe Conte, leader del Movimento Cinque Stelle, ma non solo. Anche Nicola Fratoianni infatti ha detto che sia arrivato il momento di ridurre l’orario lavorativo a parità di salario.
A cura di Annalisa Girardi
42.600 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia

Ridurre l'orario di lavoro, mantenendo però lo stesso stipendio. È la proposta che lancia il leader del Movimento Cinque Stelle, Giuseppe Conte. "È un tema forte, importante. Possiamo partire da quattro ore di riduzione sulle 40 settimanali. Ne discuteremo, non va fatto contro le imprese, ma su base volontaria. L'idea è sperimentare questa norma nei settori a più alta componente tecnologica", ha spiegato l'ex presidente del Consiglio in un'intervista con La Stampa. E ancora: "Tutti gli studi in materia dimostrano che non è vero che più si lavora e più si è produttivi, oltre una certa soglia la produttività non migliora affatto, anzi".

Conte ha quindi sottolineato che sebbene in Germania la media di ore lavorate all'anno sia inferiore rispetto a quella italiana, la produttività è più alta: "In Italia ci ritroviamo con una media di ore lavorate all'anno, che è la più alta in Europa: noi siamo a circa 1.723 ore l'anno, in Germania a 1.356 e hanno una produttività molto più elevata".

Il leader M5s non è l'unico ad aver avanzato la proposta di meno ore di lavoro a parità di stipendio in questa campagna elettorale. Anche il leader di Sinistra italiana, Nicola Fratoianni, presentando il programma comune di Verdi e Sinistra ha affermato: "È arrivato il momento di ridurre l'orario di lavoro a parità di salario, è una proposta giusta". Per poi aggiungere: "Non è solo socialmente giusta, ma è anche l'unica proposta su questo fronte in grado di incrociare il tema della riorganizzazione delle politiche del lavoro con quello decisivo della transizione ecologica".

Non è l'unico punto programmatico che la Sinistra e il Movimento Cinque Stelle hanno in comune. E a margine della conferenza stampa di Fratoianni i giornalisti, facendoglielo notare, gli chiedono se sia possibile dopo le elezioni un'intesa con i pentastellati: "Se è possibile o auspicabile un'intesa con il Movimento Cinque Stelle post-voto? Il post voto è il Parlamento. Nel Parlamento si misurano le proposta e si costruiscono le convergenze. Dovremmo ritrovare la funzione del Parlamento", ha risposto il leader di Si.

42.600 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni