Un trattamento di favore e un diverbio con un passeggero su un volo Alitalia. Questa volta la bufala è doppia. A pagarne le spese è ancora una volta l'ex presidente della Camera Laura Boldrini, accusata, come riporta il sito "Dagospia", di aver occupato in modo illegittimo un posto destinato a un altro passeggero: "Vola con Laura! Alitalia assegna alla Boldrini il posto di un passeggero che aveva pagato l'upgrade, fingendo si trattasse di un disabile" – così scrive Dagospia, pubblicando un fotomontaggio dell'ex presidente della Camera su un aereo biposto – Ma l'uomo, salito sull'aereo, scopre che c'è seduta l'ex presidenta e parte un battibecco. Che si risolve con la protesta durissima del malcapitato con l'azienda". Secondo la ricostruzione fornita dal sito, l'imprenditore piemontese, protagonista della vicenda, avrebbe scritto una lettera di lamentele alla compagnia. Stava viaggiando sul volo AZ1391 che nel tardo pomeriggio del 16 settembre, partendo dall'aeroporto "Colombo" di Genova, era diretto a Fiumicino.

Appena salito a bordo si sarebbe imbattuto in Laura Boldrini: "Avevo prenotato il volo 1391 e avevo effettuato regolare pagamento upgrade con scelta del posto – ha scritto l'imprenditore – Al momento della registrazione mi viene comunicato che sono stato spostato al 20C senza che nessuno faccia riferimento al fatto che io avevo pagato 15 euro proprio per quello spazio; ma mi è stata data la motivazione secondo la quale una persona portatrice di handicap avrebbe dovuto avere quel posto. Non ho fatto alcuna obiezione e non ho nemmeno pensato a chiedere il rimborso".

E poi ha aggiunto: "Con grande stupore e arrabbiatura, ho constatato che il mio posto era stato assegnato ad un politico e ai suoi accompagnatori. Non contesto il fatto che mi sia stata raccontata una bugia, ma è stato fuori luogo il modo e il comportamento adoperati dalla compagnia di fronte a clienti come il sottoscritto che paga regolarmente il biglietto e in viaggio per lavoro". 

Ma per la Boldrini l'intera storia è solo l'ennesima fake news. Come lei stessa ha scritto su Facebook: "Nel volo che ho preso da Roma a Genova mi sono seduta a bordo, come è normale che sia, nel posto indicato dalla carta d’imbarco ottenuta con check-in online 24 ore prima del volo Alitalia. Non è intervenuto nessuno della compagnia area per assegnarmi un posto di favore e non c'è stata nessuna discussione con la mia scorta visto che non c'era. Come lo vogliamo chiamare un sito che pubblica due bufale in un solo articolo?". E ha concluso il post con l'hashtag "#DagoBugia".