298 CONDIVISIONI
23 Novembre 2022
21:43

Il governo Meloni toglierà le multe per i commercianti che non accettano pagamenti col Pos

La sospensione delle multe per esercenti e professionisti che non accettano i pagamenti digitali è prevista dalla manovra fino al 30 giugno, per gli importi inferiori a trenta euro.
A cura di Tommaso Coluzzi
298 CONDIVISIONI

Con la manovra economica del governo Meloni saltano anche le multe da trenta euro per gli esercenti che non accettano il Pos. La novità è inserita nella bozza della legge di Bilancio che sta circolando in queste ore, e che comunque deve ancora passare in Parlamento, oltre che essere resa ufficiale. Le multe erano state inserite dal governo Draghi a giugno, dopo che già alla fine del 2021 era arrivata la decisione nel decreto Pnrr. Questo è il passaggio della manovra in cui vengono, di fatto, sospese a data da destinarsi:

ART. 68.

(Misure in materia di mezzi di pagamento)

1. All’articolo 49 del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, sono apportate le seguenti modificazioni: a) al comma 2, le parole “di cui all'articolo 1, comma 1, lettera b), numero 6), del decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 11” sono sostituite dalle seguenti “di cui all'articolo 1, comma 2, lettera h-septies.1), numero 6), del decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385”;

b) al comma 3-bis, secondo periodo, le parole “1.000 euro” sono sostituite dalle seguenti “5.000 euro”.
2. All'articolo 15, comma 4, del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221, dopo le parole “impossibilità tecnica” sono aggiunte le seguenti “nonché, limitatamente alle transazioni di valore inferiore ai 30 euro, nelle ipotesi individuate con decreto del Ministro delle imprese e made in Italy, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, da adottare entro 180 giorni dall’entrata in vigore del presente provvedimento, che stabilisce criteri di esclusione al fine di garantire la proporzionalità della sanzione e di assicurare l’economicità delle transazioni in rapporto ai costi delle stesse. Nelle more dell’adozione del decreto di cui al periodo precedente, sono sospesi i procedimenti ed i termini per l’adozione delle sanzioni”.

Le multe – dell'importo di 30 euro, che scattano al rifiuto da parte di un commerciante o professionista di accettare il pagamento digitale – saranno sospese, ma con delle precisazioni. Le sanzioni – sempre che la manovra venga approvata con questo passaggio nel testo – sarebbero sospese temporaneamente solamente per gli importi inferiori ai 30 euro.

Lo stop, però, non è definitivo: entro il 30 giugno 2023, infatti, il ministero delle Imprese e del Made in Italy – insieme a quello dell'Economia – avrà tempo per firmare un decreto con una lista di esercenti esentati. Perciò momentaneamente sarebbero sospese le multe per tutti i commercianti, poi – elenco alla mano – saranno eliminate per una serie di categorie individuate dai ministeri per "garantire la proporzionalità della sanzione e assicurare l’economicità delle transazioni in rapporto ai costi delle stesse". Cosa significhi in particolare questo passaggio, però, non è molto chiaro. Insomma, bisognerà capire chi sarà esentato e perché. O se magari arriverà una nuova proroga alla sospensione, sempre a data da destinarsi.

298 CONDIVISIONI
I commercianti non saranno più obbligati ad accettare pagamenti con il Pos sotto i 60 euro
I commercianti non saranno più obbligati ad accettare pagamenti con il Pos sotto i 60 euro
Tetto al contante, bonus Pos e l'ipotesi dello stop alle multe: le novità sui pagamenti elettronici
Tetto al contante, bonus Pos e l'ipotesi dello stop alle multe: le novità sui pagamenti elettronici
Pagamenti col Pos, i negozianti potranno rifiutare sotto i 60 euro: ma c'è attesa sull'opinione Ue
Pagamenti col Pos, i negozianti potranno rifiutare sotto i 60 euro: ma c'è attesa sull'opinione Ue
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni