Tzunami Tour a Susa, campagna elettorale di Bebbe Grillo

Intervenuto ieri a Susa con il suo Tsunami Tour Beppe Grillo non ha parlato solo di Tav – ovviamente l'argomento più sentito nella cittadina – ma ha fatto un'ampia panoramica, partendo dalle pensioni: la sua proposta è di alzare le minime a 1000 euro, abbassare l'età pensionabile e tagliare quelle molto elevate (quanto elevate, però?). Non è mancata una battuta sull'ex ministro del lavoro Elsa Fornero: "Che ci vadano i suoi figli a lavorare in un call center a 500 euro". Poi si è passati al ruolo dello stato, visto come un invasore nella vita privata delle famiglie: ed è stato il momento in cui ha attaccato il redditometro, cioè lo strumento messo a punto per "controllare come noi spendiamo i soldi. Ma è il contrario – ha spiegato Grillo – perché sono loro che devo spiegarci come spendono i nostri soldi". Non è mancata la solita "nota di colore", stavolta contro un operatore televisivo della Rai che stava svolgendo il suo lavoro sul palco ed è stato cacciato da Grillo. E' stata, anche questa, un'occasione per ribadire la sua proposta di avere una sola rete televisiva pubblica senza pubblicità e senza la lottizzazione dei partiti.