1.045 CONDIVISIONI
20 Settembre 2021
11:16

Green Pass per deputati e senatori, il presidente Fico: “Sarà obbligatorio anche in Parlamento”

Dal 15 ottobre anche i parlamentari dovranno esibire il Green Pass per le attività della Camera e del Senato. Prima che l’obbligo diventi effettivo, tuttavia, sarà necessario adeguare i regolamenti interni. Il presidente della Camera Roberto Fico ha detto che “come è sempre stato, quello che accade fuori accadrà dentro il Parlamento”.
A cura di Giuseppe Pastore
1.045 CONDIVISIONI

Dal 15 ottobre anche i parlamentari dovranno esibire il Green Pass per entrare a Palazzo Madama e a Montecitorio. La decisione del governo di estendere la certificazione verde a deputati e senatori è arrivata la scorsa settimana, insieme al decreto che ha introdotto l'obbligo di Green Pass per tutti i lavoratori. Anche il Parlamento, quindi, dovrà adeguarsi: "Come è sempre stato, quello che accade fuori accadrà dentro il Parlamento", ha detto a Rai radio 1 il presidente della Camera Roberto Fico equiparando il Parlamento a un luogo di lavoro. "Le regole che varranno fuori varranno per la Camera", ha ribadito Fico. La progressiva estensione del Green Pass e la sua mancata previsione per le attività parlamentari ha suscitato diverse polemiche nelle ultime settimane. Prima dell'ultimo decreto approvato, infatti, la certificazione verde era richiesta solo per accedere a luoghi comuni come la mensa e non all'Aula o alle commissioni.

Green Pass in Parlamento: bisogna adeguare i regolamenti

Affinché il Green Pass diventi obbligatorio per la Camera e per il Senato occorre un passaggio ulteriore. Il governo, infatti, non ha potuto rendere automaticamente obbligatorio il Green Pass per i parlamentari a causa del principio di autodichia degli organi costituzionali che consente loro di autoregolamentarsi. Per questo, il nuovo decreto prevede che gli organi costituzionali (quindi anche la Camera e il Senato) adeguino il proprio ordinamento all'obbligo di Green Pass. Quindi, prima che i parlamentari siano tenuti ad esibire la certificazione verde, il Parlamento dovrà adeguare i propri regolamenti interni. In particolare, sia per la Camera che per il Senato, dovranno esprimersi il Consiglio di presidenza e la Conferenza dei capigruppo.

C'è chi dice "No" al Green Pass in Parlamento

Tra i parlamentari contrari all'estensione del Green Pass a Camera e Senato, c'è il senatore Gianluigi Paragone. "Non esibirò alcun Green pass per entrare in Parlamento", ha detto il fondatore di Italexit, intervenendo a “L’Italia s’è desta”, su Radio Cusano Campus. E ha aggiunto che: "Il Parlamento non è un luogo di lavoro. Se entriamo dentro questa logica, allora vuol dire che il Parlamento lo possiamo tranquillamente chiudere". Prima di lui, anche il deputato della Lega Claudio Borghi si è schierato contro la certificazione verde in Parlamento, annunciando un ricorso alla Corte Costituzionale. "Speravo – ha scritto in un tweet – che l'obbligo di Green Pass venisse esteso al Parlamento così mi avrebbe dato la possibilità di chiedere una pronuncia in merito alla Corte Costituzionale a difesa del lavoro di tutti. Adesso che pure la Consulta è ‘intimata' risponderà direttamente".

1.045 CONDIVISIONI
Green pass obbligatorio al lavoro: tutto quello che c'è da sapere sulla certificazione verde
Green pass obbligatorio al lavoro: tutto quello che c'è da sapere sulla certificazione verde
796 di Videonews
Green pass obbligatorio al lavoro: le linee guida del Governo
Green pass obbligatorio al lavoro: le linee guida del Governo
677 di Palma Antonio
Green pass obbligatorio al lavoro, Draghi firma il nuovo dpcm
Green pass obbligatorio al lavoro, Draghi firma il nuovo dpcm
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni