205 CONDIVISIONI
Governo Draghi
8 Febbraio 2021
16:51

Gli iscritti del M5s decideranno su Rousseau se appoggiare Draghi: si vota il 10 e 11 febbraio

“Dalle ore 13 di mercoledì 10 febbraio 2021 alle ore 13 di giovedì 11 febbraio 2021 gli iscritti saranno chiamati a esprimersi su un eventuale supporto a un Governo presieduto da Mario Draghi”: il Blog delle Stelle annuncia che gli iscritti del Movimento Cinque Stelle saranno chiamati a votare su Rousseau se appoggiare o meno il governo di Mario Draghi.
A cura di Annalisa Girardi
205 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Governo Draghi

Il Movimento Cinque Stelle ha annunciato il voto online degli iscritti, chiamati ad esprimersi sul governo di Mario Draghi: sarà tra il 10 e l'11 febbraio e durerà ben 24 ore. "Dalle ore 13 di mercoledì 10 febbraio 2021 alle ore 13 di giovedì 11 febbraio 2021 gli iscritti saranno chiamati a esprimersi su un eventuale supporto a un Governo presieduto da Mario Draghi": lo annuncia, come di consueto, un post pubblicato sul Blog delle Stelle.

Che segue: "Potranno votare solo gli iscritti da almeno sei mesi, con documento certificato. Ciascun iscritto può verificare il proprio stato di iscrizione facendo login e controllando il bollino colorato accanto al nome (in alto a destra): se il bollino è verde l’utente è certificato e abilitato al voto. Si comunica a tutti gli iscritti che i quesiti specifici da sottoporre in votazione, saranno pubblicati nelle prossime ore".

Il Movimento, al momento, rimane ∫ sulla prospettiva di un esecutivo guidato da Mario Draghi. Sarebbero ancora una decina i parlamentari Cinque Stelle che non hanno intenzione di votare la fiducia all'ex governatore della Bce. Appena il Quirinale aveva annunciato di voler conferire l'incarico proprio a Draghi, del resto, il capo politico Vito Crimi aveva subito annunciato che non avrebbe mai sostenuto un governo tecnico. E Alessandro Di Battista, nei giorni scorsi, ha continuato a minacciare di andarsene se il Movimento dovesse decidere di appoggiare un esecutivo di questo tipo e sedersi insieme a forze politiche come Forza Italia, la Lega e Italia Viva.

In uno scenario di questo tipo, il presidente di Rousseau, Davide Casaleggio, aveva sottolineato che l'unico modo possibile per ottenere coesione all'interno del Movimento fosse quello di lasciare l'ultima parola agli iscritti: "Ho incontrato diversi parlamentari e ministri qui a Roma. Qualunque sarà lo scenario politico possibile c'è ampio consenso sul fatto che l'unico modo per avere una coesione del Movimento 5 stelle sarà quello di chiedere agli iscritti su Rousseau", affermava qualche giorno fa su Facebook.

205 CONDIVISIONI
261 contenuti su questa storia
I tifosi del governo Draghi sono peggio dei suoi sottosegretari
I tifosi del governo Draghi sono peggio dei suoi sottosegretari
Sottosegretari, in arrivo le nomine: tutti i candidati in lizza, tra novità e grandi ritorni
Sottosegretari, in arrivo le nomine: tutti i candidati in lizza, tra novità e grandi ritorni
Movimento 5 Stelle, Di Battista: "Non farò scissioni né correnti e non mi candido per direttivo"
Movimento 5 Stelle, Di Battista: "Non farò scissioni né correnti e non mi candido per direttivo"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni