656 CONDIVISIONI
Coalizione Centrodestra
44%
56 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26%
5 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.6%
5 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.7%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
60375 sezioni su 60399
Ultimo aggiornamento: 16 minuti fa
Coalizione Centrodestra
43.8%
121 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26.1%
12 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.4%
10 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.8%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
61396 sezioni su 61417
Ultimo aggiornamento: 8 minuti fa
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia
8 Settembre 2022
13:27

Fratoianni a Fanpage.it: “Abolire i jet privati è una questione di giustizia climatica”

“In questo paese il dibattito è indietro, noi portiamo provocazioni per porre dei problemi”. Ad affermarlo è Nicola Fratoianni, segretario di Sinistra italiana, in un’intervista con Fanpage.it.
A cura di Luca Pons
656 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia

Sinistra e Verdi non saranno "la foglia di fico di sinistra del Partito democratico" nella prossima legislatura. Lo dice Nicola Fratoianni, segretario di Sinistra italiana, in un'intervista con Fanpage.it. "Il nostro programma è frutto anche delle cose che abbiamo fatto in Parlamento. Siamo in coalizione con il Pd per una ragione: questa legge elettorale è pessima. La nostra alleanza Verdi-Sinistra ha una doppia funzione: la prima è contribuire a sconfiggere le destre con ogni voto della sinistra e degli ambientalisti, la seconda è imporre alla politica italiana un'agenda verde, giusta e libera".

Per ostacolare ancora di più la destra sul piano elettorale, forse sarebbe stata utile un'alleanza con il Movimento cinque stelle di Giuseppe Conte, e Fratoianni lo ha "detto fino allo sfinimento che avremmo dovuto fare un'alleanza molto larga, perché questa destra è una pessima destra, le sue proposte sono pericolose per il Paese. Non ci sono riuscito e me ne rammarico, ma dal 26 settembre inizia un'altra storia".

Ultimamente ha fatto discutere la proposta di Sinistra-Verdi di abolire i jet privati, ma per Fratoianni è perché "in questo Paese il dibattito pubblico è andato indietro: negli altri paesi se la prendono con chi usa i jet privati per motivi futili, in Italia il dibattito se la prende con chi pone un problema". La provocazione è stata lanciata "non perché pensiamo di risolvere così il problema della transizione, ma perché la lotta al cambiamento climatico è anche giustizia climatica. Non è mai uguale per tutti nelle crisi economiche, e nemmeno nelle crisi ambientali. Il clima dovrebbe essere al centro dell'agenda ma non lo è, molti esperti dicono che il nostro è il programma migliore ma la cosa non mi consola".

Altre proposte sono una riforma del lavoro ispirata alla Spagna, che ha "cancellato la stragrande maggioranza delle forme di contratto precario", e un'imposta patrimoniale unica, "che cresce in modo progressivo e diventa significativa quando il patrimonio di una singola persona supera i 20-50 milioni di euro. Io credo che di fronte alla crisi che abbiamo, se chiediamo a chi ha 50 milioni di euro di dare qualcosina in più, non facciamo nessuna rapina".

E infine l'allarme fascismo, che il centrosinistra ha lanciato più volte e che per Fratoianni viene "sottovalutato troppo spesso". Parlare del tema "non vuol dire che chi vince le elezioni oggi è immediatamente sovrapponibile a quella dimensione, ma che chi vince le elezioni oggi è molto indietro sul terreno della cultura repubblicana. Ho visto che Giorgia Meloni ha dichiarato che lei non è fascista: non mi basta. Per chi si candida a governare questo Paese è necessario almeno dichiararsi antifascista".

656 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni