Il Movimento 5 Stelle ha scelto il suo candidato alla presidenza della Regione Emilia Romagna. È Stefano Benini l’esponente pentastellato scelto dalla votazione degli iscritti che si è tenuta sulla piattaforma Rousseau in un doppio turno svolto tra ieri e oggi. Ieri c’era stato il primo voto sulle elezioni regionali in Emilia Romagna, con cui gli iscritti avevano scelto i candidati consiglieri regionali. Oggi i più votati di ogni singola circoscrizione si sono sfidati per scegliere il candidato alla presidenza della Regione e a prevalere, con ampio margine, è stato Benini.

La votazione per il candidato presidente M5s in Emilia Romagna

La votazione si è tenuta sulla piattaforma Rousseau e si è chiusa alle 19. In due giornate sono state espresse, in totale, 6.015 preferenze da parte degli iscritti residenti in Emilia Romagna. Benini è risultato essere il candidato più votato con 335 preferenze, oltre cento in più della seconda, Monica Medici (arrivata a 222). Al terzo posto troviamo Raffaella Gamberini (219 voti), poi Luigi Delli Paoli (198), Claudio Fochi (177), Natascia Cersosimo (157), Giuseppe Distante (111), Giuseppe Rai (78) e Giancarlo Schiano (61). Con la votazione di oggi si concludono le regionarie del Movimento 5 Stelle in vista delle elezioni di gennaio: ieri, infatti, i residenti in Calabria hanno scelto i loro candidati consiglieri e hanno confermato la decisione dei vertici pentastellati di candidare il docente universitario Francesco Aiello alla presidenza della Regione.

Chi è Simone Benini, candidato M5s in Emilia Romagna

A presentare Simone Benini è lo stesso Movimento 5 Stelle nel post pubblicato sul blog delle stelle in cui è stato annunciato l’esito del voto. Benini ha 49 anni ed è nato e vive a Forlì. È sposato e ha un figlio e una figlia. Benini è un “piccolo imprenditore attivo nel campo it, sistemista programmatore senior, esperto di sistemi informatici”. Nella descrizione si parla anche delle passioni di Benini: “È grande appassionato dei temi che sono alla base dei programmi del Movimento 5 Stelle: energie rinnovabili, politiche rifiuti zero, sostenibilità ambientale applicata in ogni campo.  È appassionato di apicultura ed è lui stesso apicoltore”. Per quanto riguarda le sue esperienze politiche, è consigliere comunale di Forlì dal 2014 ed è stato rieletto per un secondo mandato proprio negli scorsi mesi.