Speciale Elezioni europee 2019
26 Maggio 2019
21:55

Elezioni europee, prime proiezioni in Francia: le Pen davanti a Macron

Le elezioni europee in Francia sono terminate, e iniziano ad arrivare le prime proiezioni ed exit poll sul voto, con il Rassemblement National di Marine Le Pen di poco sopra la lista di Emmanuel Macron. Boom di affluenza: alle 17 aveva già votato più del 40% degli aventi diritto. Tutte le news su proiezioni, exit poll e risultati in Francia.
A cura di Redazione
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Speciale Elezioni europee 2019

I primi exit poll emanati da Ifop Fidudial et Harris Interactive sulle elezioni europee in Francia vedono il Rassemblement National di Marine Le Pen con il 23,7% dei consensi, attualmente il partito più votato secondo le proiezioni.

Al secondo posto c'è Renaissance, lo schieramento che fa riferimento a Emmanuel Macron, primo ministro francese: non è molta la differenza tra Macron, con il 22,5% dei consensi, e il partito di destra di Marine Le Pen.

Secondo le proiezioni il terzo partito in Francia sono i Verdi, con il 12,8%, seguiti dal Partito Repubblicano all'8,3%. Superano ampiamente la soglia di sbarramento la sinistra radicale, che secondo gli exit poll ha ottenuto il 6,7% dei voti, e i socialisti al 6,5%. Nessun'altra lista, secondo queste stime, dovrebbe superare la soglia di sbarramento, fissata al 4%.

Il live delle Elezioni Europee: exit poll e risultati in tempo reale

Boom di affluenza in Francia

In Francia l'affluenza alle urne per il voto europeo è stata di molto superiore rispetto allo stesso dato delle elezioni europee nel 2014. Il Ministero dell'Interno di Parigi riferisce che alle 17 l'affluenza alle urne in Francia è stata del 43,29%, mentre nel 2014 alla stessa ora furono il 35% degli aventi diritto a recarsi alle urne.

232 contenuti su questa storia
Chi può votare alle elezioni europee
Chi può votare alle elezioni europee
Comunali 2021 Napoli, M5S:
Comunali 2021 Napoli, M5S: "Nessuna alleanza con De Magistris"
Alessandro Di Battista:
Alessandro Di Battista: "La più grande scoppola di sempre, ma il M5s non è finito"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni