1.501 CONDIVISIONI
Coronavirus
12 Marzo 2021
11:32

Decreto Covid, tutte le Regioni gialle passano in arancione dal 15 marzo al 6 aprile

Il ministro della Salute Speranza ha anticipato le misure anti Covid contenute in un decreto che sarà varato a breve dal Cdm: “Dal 15 marzo al 6 aprile, le zone gialle verranno portate in arancione”. Inoltre sarà più tempestivo l’ingresso in area rossa: tutte le regioni che hanno incidenza settimanale superiore a 250/100mila verranno inserite nella fascia di rischio più alta.
A cura di Annalisa Cangemi
1.501 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha anticipato alcune norme anti Covid che entreranno in vigore da lunedì 15 marzo fino al prossimo 6 aprile, e che saranno contenute in un decreto, e non in un dpcm, proprio per lasciare al Parlamento la possibilità di esprimersi. Si tratta di un aggiornamento del primo provvedimento del governo Draghi, che era stato firmato lo scorso 2 marzo. Accogliendo le indicazioni degli esperti del Cts Speranza avrebbe comunicato agli enti locali l'orientamento del governo: dal prossimo 15 marzo al 6 aprile le zone gialle passano in arancione. Quindi, a eccezione naturalmente delle Regioni che con il nuovo monitoraggio settimanale passeranno in fascia rossa, il resto d'Italia sarà arancione.

Verrà anche reso automatico il passaggio in zona rossa per le Regioni che hanno un'incidenza settimanale di casi superiore a 250/100mila abitanti: "Dal 15 marzo al 6 aprile, le zone gialle verranno portate in arancione. Si rende più tempestivo l'ingresso in area rossa: tutte le regioni che hanno incidenza settimanale superiore a 250/100mila verranno inserite nell'area con le misure più severe attraverso lo strumento delle ordinanze del Ministro della Salute", avrebbe detto Speranza. Inoltre, secondo quanto si legge nella bozza, si prevede una zona rossa nazionale dal 3 al 5 aprile, e cioè nei giorni delle festività pasquali: "Nei giorni 3, 4 e 5 aprile 2021, sull'intero territorio nazionale, ad eccezione delle Regioni in zona bianca, si applicano le misure stabilite per la zona rossa", si legge ancora.

Per quanto riguarda invece le visite ad amici e parenti, ci sarà una deroga per Pasqua: il 3-4-5 aprile, con tutta Italia in lockdown, sarà possibile visitare una sola abitazione all'interno della regione, massimo due persone che potranno portare con loro i minori 14 anni, così come è avvenuto durante le vacanze di Natale. In generale, mei restanti giorni, nelle Regioni in zona rossa non potranno essere effettuate visite a parenti o amici.

1.501 CONDIVISIONI
27147 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni