Dal 3 giugno gli spostamenti tra Regioni saranno nuovamente consentiti. Senza limitazioni. Nonostante qualcuno stia già pensando a controlli all’ingresso, test da effettuare per i turisti e altre misure per controllare il flusso degli arrivi. Allo stesso tempo, invece, c’è chi apre ai turisti senza limitazioni, invitandoli ad approfittare di quest’estate italiana per scoprire le bellezze della nostra terra. Tutti, però, si contendono i turisti. Fondamentali per la ripartenza di molte economie regionali. E lo si fa anche a colpi di sconti ed incentivi. Come spiega il Messaggero molte Regioni stanno pensando di regolare parte del soggiorno, di utilizzare voucher o di ricorrere a sgravi fiscali.

Sicilia e Piemonte regalano notti gratis ai turisti

La Sicilia, dopo aver riaperto i musei archeologici e i musei gestiti dalla Regione gratuitamente almeno fino al 7 agosto, pensa di acquistare i pernottamenti dagli hotel da offrire ai visitatori con una semplice formula: ogni tre notti di soggiorno, una viene regalata. Su sei notti, quindi, quelle regalate sarebbero due. A questo si aggiungerebbero anche biglietti omaggio per musei e siti. Anche il Piemonte sta pensando di regalare un voucher vacanza che garantirebbe due notti gratis su tre ai turisti, pagando la Regione stessa la cifra agli albergatori. Anche in Piemonte, inoltre, si dovrebbe puntare sugli sconti per parchi e mostre.

Spiagge gratis e soggiorni gratuiti

Per i turisti importanti incentivi vengono ideati anche nelle Marche, dove si vorrebbe permettere di dare gratuitamente gli ombrelloni ai turisti, prevedendo inoltre detrazioni fiscali per le vacanze. A Pesaro, intanto, i musei saranno gratis. In Calabria si sta mettendo a punto l’iniziativa ‘Un weekend nei parchi’: attraverso un bando verrebbero trovate le strutture ricettive nelle aree protette calabresi che ospiteranno turisti. E saranno proprio i turisti a partecipare a un avviso pubblico per vincere i soggiorni gratuiti.

Per incentivare i turisti anche test e voucher

Altro incentivo offerto è quello dei test sierologici, che saranno gratuiti negli alberghi in Trentino Alto Adige. Così come dovrebbero esserli ad Alghero. In Sardegna, in generale, Solinas sta pensando a un incentivo per chi vuole sottoporsi al test: chi lo fa potrebbe avere un voucher da spendere nell'isola. In Lombardia si potrebbe puntare su un regime fiscale vantaggioso, mentre la Toscana vuole investire sulle lunghe permanenze. A Firenze l’idea è quella di un voucher cittadino. L’Emilia-Romagna per il momento sembra puntare soprattutto su campagne pubblicitarie ad hoc, mentre in Abruzzo per ora gli incentivi vengono pensati in favore delle aziende turistiche, per fornire loro liquidità.