70 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Conflitto Israelo-Palestinese

L’Egitto si unirà al Sud Africa nella causa contro Israele all’Aja per genocidio

L’Egitto ha annunciato che si unirà alla causa intentata dal Sudafrica contro Israele presso la Corte internazionale di giustizia (Cig) con l’accusa di genocidio “alla luce della gravità e della portata degli attacchi israeliani contro i civili palestinesi nella Striscia di Gaza”.
A cura di Ida Artiaco
70 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

L'Egitto ha annunciato a sorpresa nelle scorse ore che che si unirà alla causa intentata dal Sudafrica contro Israele presso la Corte internazionale di giustizia (Cig) con l'accusa di genocidio nei confronti dei palestinesi nella Striscia di Gaza.

Si ricordi che nella prima fase del procedimento, che era stato aperto a gennaio a L'Aja, la Cig ha ritenuto plausibile che sia in corso un genocidio ai danni dei palestinesi e ha ordinato Israele di mettere in atto misure di prevenzione sulla base della Convenzione di cui è firmatario.

L'Egitto – come si legge in una dichiarazione del ministero degli Esteri del Cairo riportata domenica da Al Jazeera – ha preso questa decisione "alla luce della gravità e della portata degli attacchi israeliani contro i civili palestinesi nella Striscia di Gaza e della continua perpetrazione di pratiche sistematiche contro il popolo palestinese, tra cui l'attacco diretto ai civili e la distruzione delle infrastrutture nella Striscia". Ha altresì chiesto al Consiglio di Sicurezza di "agire immediatamente per un cessate il fuoco nella Striscia di Gaza e la fine delle operazioni militari nella città palestinese di Rafah, e per garantire la protezione necessaria ai civili palestinesi".

Il governo egiziano ha chiesto anche a Israele di rispettare i suoi obblighi in quanto potenza occupante e di attuare le misure provvisorie emesse dalla Corte internazionale di giustizia, che richiedono in entrambi i casi di garantire l'accesso degli aiuti umanitari nella Striscia di Gaza. Si tratta di una mossa significativa, dal momento che proprio Il Cairo insieme al Qatar sta svolgendo un ruolo di primo piano nei negoziati in corso tra Hamas e Israele per un cessato il fuoco temporaneo e il rilascio degli ostaggi.

70 CONDIVISIONI
827 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views