"Matteo Salvini non è più credibile e affidabile. Il 20 saremo al fianco di Conte". È questa la sintesi dell'incontro – a sorpresa – tra i big del movimento cinque stelle che si è tenuto oggi in Toscana. Un pranzo nella villa di Beppe Grillo per fare il punto sulla crisi di Governo e per dettare la linea nella villa del fondatore del MoVimento. Qui l'incontro tra Beppe Grillo, Luigi Di Maio, Davide Casaleggio, Roberto Fico e Alessandro Di Battista.

Appuntamento all'ora di pranzo nella villa di Bibbona del garante del MoVimento. All'incontro erano presenti anche i capigruppo del M5S di Camera e Senato Francesco D'Uva e Stefano Patuanelli e la vicepresidente di Palazzo Madama, Paola Taverna. Al centro dell'incontro, si diceva, c'è stato il futuro dell'attuale governo guidato da Giuseppe Conte e i possibili scenari che il MoVimento dovrà affrontare a partire da martedì prossimo, quando il premier Conte dovrà relazionare in Parlamento.

Salvini non è più affidabile: il 20 saremo al fianco di Conte

Appena si è diffusa la notizia dell'incontro, i vertici del movimento hanno deciso di affidare a una nota inviata alle redazioni i ragionamenti fatti nel corso del meeting.  Nel testo viene confermato "l'incontro a Marina di Bibbona" dello stato maggiore e confermata anche la presenza di "Luigi Di Maio, Beppe Grillo, Davide Casaleggio, Roberto Fico, Alessandro Di Battista, Paola Taverna e i capigruppo Patuanelli e D'Uva". Nella nota si legge che "tutti i presenti si sono ritrovati compatti nel definire Salvini un interlocutore non più credibile. Prima la sua mossa di staccare la spina al governo del cambiamento l'8 agosto tra un mojito e un tuffo. Poi questa vergognosa retromarcia in cui tenta di dettare condizioni senza alcuna credibilità, fanno di lui un interlocutore inaffidabile, dispiace per il gruppo parlamentare della Lega con cui è stato fatto un buon lavoro in questi 14 mesi" è quanto si legge nel documento. La nota è chiusa con la notizia che il M5s "sarà in Aula al Senato al fianco di Giuseppe Conte il 20 agosto".

Il ritorno di Beppe Grillo

Solo pochi giorni fa Beppe Grillo era intervenuto per commentare le parole "di rottura" di Matteo Salvini. Il co-fondatore del Movimento 5 stelle si era detto pronto a tornare in campo in prima persona per "salvare l'Italia dai barbari" perché, aveva detto in quella occasione "non si può lasciare il paese in mano a della gente del genere solo perché crede che senza di loro non sopravviveremmo”. Parole che trovano una concretezza nell'incontro di oggi, anticipato dal quotidiano "Il Tirreno" che pubblica anche una foto dell'arrivo del presidente della Camera Roberto Fico al meeting.